Come risparmiare sulle ristrutturazioni

Ecco cosa sapere per risparmiare sulle ristrutturazioni

Grazie all’approvazione della Legge di Stabilità 2016 avvenuta lo scorso 15 ottobre, anche il prossimo anno sarà possibile fare lavori di ristrutturazione e manutenzione straordinaria e grazie al “bonus ristrutturazioni” detrarre il 50% in dieci anni  su una spesa di 96.000 euro.

La detrazione spetterà anche per lavori riguardanti il risparmio energetico per un 65%  e per il 50% sull’acquisto di mobili per un massimo di 10.000 euro.

Come per l’anno precedente, le tipologie di lavori ammesse sono gli interventi di manutenzione straordinaria, di ristrutturazione, quelli per garantire la sicurezza della casa da furti, o per la cablatura degli edifici.

Per fortuna che ci sono gli incentivi, ma a parte questo sappiamo che appena si mette mano a qualsiasi lavoro in casa, anche il più piccolo, oltre alla spesa che spesso risulta essere ingente, anche il tempo che ci si impiega a volte può essere lungo.

Ecco quindi alcuni accorgimenti per risparmiare tempo e denaro sui lavori. E’ possibile adottare soluzioni che permettono di risparmiare sulle ristrutturazioni di casa anche utilizzando materiali facili e veloci da posare, per esempio se volete rinnovare il pavimento di una stanza,  esistono in commercio materiali facilissimi e veloci da posare, senza colla o stucco, ma semplicemente posandoli a secco ed accoppiandoli uno ad uno. Si tratta dei pavimenti in resine naturali che sono molto sottili e sono ricoperti di un foglio di cellulosa che imita perfettamente la venatura del legno. Dotati di materassino fonoassorbente potete posarli sul pavimento già esistente ottenendo un caldo, resistente ed accogliente pavimento senza spendere troppo.

Fonte foto favor

Se volete dividere due ambienti potete farlo senza usare i mattoni ma utilizzando pareti in cartongesso isolate che si possono montare in poche ore: basta una giornata per avere due camere da letto al posto di una!

Stufi delle piastrelle in bagno? Potete stuccarle per rendere la superficie omogenea e disponibile ad essere ridipinta o anche perché no, essere rivestita con una simpatica carta da parati.

Per isolare una parete si possono acquistare delle applicazioni per qualsiasi superficie murale che garantiscono una funzione fonoassorbente e traspirante senza alterare le caratteristiche tecniche del supporto.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 02-11-2015

Matilde Grupallo

X