Imparare come rimuovere le macchie dai vestiti con prodotti naturali

A tutti noi è capitato di macchiare il nostro abito preferito, o la tovaglia nuova, spesso con cibi o bevande che lasciano l’alone sulla stoffa.

In commercio esistono diversi detergenti e detersivi che promettono risultati miracolosi, ma esistono prodotti naturali e metodi veloci e semplici per rimuovere le macchie dai vestiti.

Ad esempio per l’unto sono utili le polveri assorbenti  quali borotalco, farina o saponaria, che tamponate sulla macchia ancora fresca e lasciate agire ne assorbono la gran parte. Ammoniaca e acqua, nella porzione di uno a sei, sono un ottimo detergente, anche se non particolarmente adatto a stoffe come la seta.

Per le macchie più difficili, come l’attaccatutto, basta tamponare con l’acetone, mentre se si tratta di inchiostro è necessario tamponare il retro del tessuto con alcool. Ricordiamoci, però, di avere sempre riguardo al tessuto da trattare, in quanto prodotti come l’alcool e l’acetone possono danneggiare fibre delicate come sintetici e seta.

Per le bruciature da ferro da stiro (se leggere, ovviamente!) basterà strofinare il tessuto con una zolletta di zucchero, mentre se il nostro nemico è la cera, raschiamo via quanto più possibile, poi mettete il tessuto tra due fogli di carta assorbente e stirate, cambiando la carta finchè non risulti pulita.

Da ultimo le macchie di ruggine rilasciate dai cordini per stendere i panni, comuni soprattutto sulla biancheria, si attenuano se cosparse di sale fine, bagnate con succo di limone e stirate con il ferro caldo.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 29-04-2015


Come arredare il giardino: alcuni consigli

Come risparmiare con la lavatrice