Come pulire l’argento macchiato

Consigli fai da te per pulire l’argento macchiato. Tutto quello che c’è da sapere per risultati impeccabili

In commercio esistono diverse tipologie di prodotti, in spray o creme, pensati per pulire l’argento macchiato. Se non si vuole ricorrere a prodotti chimici o detersivi di questa tipologia si può optare per rimedi e soluzioni naturali. La prima possibilità è far bollire dell’acqua, aggiungere una grossa manciata di sale grosso, versare la soluzione in una bacinella ed immergervi l’argento macchiato. Lasciate in ammollo i vostri oggetti d’argento fino a quando le macchie di ossidazione si saranno schiarite. A quel punto, sciacquate ed asciugate con un panno morbido. Altra possibilità è strofinare l’argento macchiato con del comune dentifricio: ricordatevi sempre di sciacquare ed asciugare accuratamente i vostri oggetti d’argento macchiato. Altro rimedio casalingo è immergere l’argento ossidato in un recipiente con dell’acqua calda e bicarbonato. Per un buon risultato occorrono circa 50 grammi di bicarbonato per ogni litro d’acqua. Lasciate in ammollo sino a che il colore nero dell’ossidazione sarà scomparso. Sciacquate ed asciugate con un panno morbido. In alternativa potete usare anche del succo di limone, assoluto o con l’aggiunta di due cucchiaini di bicarbonato. Oltre al sale grosso, dentifricio, bicarbonato e limone, si può pulire l’argento macchiato con dell’aceto bianco che ha un ottimo potere sgrassante e disincrostante.

Se vuoi altri aggiornamenti sul mondo femminile, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 29-02-2016

Guide

X