Come pulire la stufa a pellet

Come pulire la stufa a pellet, uno dei sistemi di riscaldamento più utilizzati

chiudi

Caricamento Player...

Le stufe a pellet rappresentano un sistema di riscaldamento davvero molto diffuso. In virtù dell’ottimo rapporto prezzo-qualità sono tante le persone che ne hanno fatto uno dei sistemi di riscaldamento principale per le loro abitazioni. Così come per altre stufe, però, anche quella a pellet va sicuramente mantenuta e quindi bisogna pulirla in maniera corretta per garantirne un ottimo funzionamento e una maggiore durata.

Come pulire la stufa a pellet, tutto l’occorrente

Per poter procedere alla pulizia della stufa a pellet in maniera corretta assicuriamoci di avere a nostra disposizione dei quotidiani vecchi, un cacciavite, un pennello, una paletta, un detergente per il vetro, della carta assorbente e degli stracci per le pulizie. Stendete in primis i fogli del giornale intorno alla stufa, che serviranno per appoggiare le parti pulite e quelle ancora sporche della stufa oltre alla fuliggine.

Aprite lo sportello della stufa ed usate un pennello e un panno, pulite nella parte superiore facendo attenzione a passare le setole dappertutto e con cura. Togliete la scatola di discesa del pellet ed estraetela e pulitela. Togliete poi la griglie e pulite anche questa con un pennello e un panno. Con il cacciavite occorre svitare le viti ed estrarre man mano i pezzi della stufa appoggiandoli ai fogli di giornale precedentemente stesi sul pavimento.

Come pulire la stufa a pellet, anche internamente

Va tolto, poi, anche il cassetto che si trova sul fondo e che serve a raccogliere la cenere, che va svuotato e pulito. Bisogna spazzolare con cura tutto l’interno della stufa, provvedendo a rimuovere l’eventuale cenere rimasta. Con il detergente per i vetri e  la carta assorbente o un panno di daino, pulite il vetro dello sportello che in genere si annerisce a causa della cenere. Ovviamente dovrete poi rimontare il tutto facendo attenzione a non dimenticare pezzi o viti.