Come lavare i capi delicati senza rovinarli

Qualche consiglio per lavare in modo corretto i nostri capi delicati preferiti

chiudi

Caricamento Player...

A chi non è capitato di rovinare uno dei nostri capi delicati preferiti perché magari li abbiamo lavati nel modo sbagliato?

Adesso è il momento di riporre i maglioni e i vestiti invernali ma bisogna fare attenzione a lavarli correttamente.

Prima di tutto occhio all’etichetta, controllatela sempre prima di lavare qualsiasi cosa.

Selezionate i capi dividendoli per composizione e per colore. Anche nel lavaggio a mano non dovete mischiare i diversi colori.  Immergete quindi i vostri vestiti in una bacinella riempita con acqua tiepida nella quale avrete versato del detersivo per capi delicati e strofinateli delicatamente. Lasciateli in ammollo almeno mezz’ora poi sciacquateli con acqua fredda, strizzateli un pochino ma non troppo e avvolgeteli in un asciugamano, dopodiché potrete stenderli sullo stendino per farli asciugare.

Se invece vogliamo azzardarci a lavare i capi in lavatrice, soprattutto quelli in lana, etichetta permettendo, mettiamo nel cestello al massimo 3 capi per volta, sempre dividendoli per colore e composizione, perché altrimenti alcuni capi potrebbero assorbire più acqua degli altri. Fate attenzione alla temperatura dell’acqua, deve essere fredda e comunque non superate i 30°. Usate solo detersivi specifici per lana e capi delicati e non utilizzate l’ammorbidente perché potrebbe rovinare i vestiti. Non centrifugate, nemmeno al minimo dei giri, e per l’asciugatura procedete come per i capi lavati a mano, facendo attenzione a non esporre i capi in lana a fonti dirette di calore, che sia il sole o un termosifone.

Per la seta, mettete i capi in acqua fredda con un po’ di detergente delicato. Lasciate in ammollo strofinando delicatamente sulle macchie, risciacquate delicatamente e stendete con cura.