Come funziona rottura imene maschile

Rottura imene maschile: può avvenire in seguito a un rapporto sessuale troppo spinto se il ferulo è sottile.

chiudi

Caricamento Player...

L’imene maschile è anche conosciuto come “ferulo”. Si tratta di una sottile linea di pelle che collega il glande al prepuzio.

Come avviene per l’imene femminile, l’imene maschile è associato al concetto di verginità intatta.

Tuttavia, non sempre la sua rottura è sinonimo di perdita di verginità in quanto non è detto che durante il primo rapporto sessuale l’imene debba obbligatoriamente rompersi. La sua elasticità, lunghezza e spessore variano da uomo a uomo e non tutti si imbattono nella sua rottura.

La rottura dell’imene maschile o ferulo è più comune in quegli uomini con imene corto e sottile ovvero quando si ha la sensazione che il glande sia tirato verso il basso nel momento dell’erezione.

Soprattutto in questi casi può accadere che, durante un rapporto sessuale, l’imene maschile si rompa provocando sanguinamento.

In questo caso può essere necessario un semplice tamponamento della ferita oppure, se la ferita è estesa, è necessario recarsi al pronto soccorso.

Un imene maschile che ha subito lacerazione potrebbe rompersi nuovamente in seguito ad altri rapporti sessuali, tuttavia, per evitare che ciò avvenga esiste un’operazione chiamata “frenulopastica” che permette la risoluzione definitiva del problema.