Come eliminare condensa in casa

Eliminare la fastidiosa condensa dalle pareti della nostra casa è possibile seguendo alcuni piccoli suggerimenti. Scopriamoli insieme

La condensa è un fenomeno naturale consistente nell’evaporazione dell’acqua presente nell’aria, in concomitanza con i cambiamenti di temperatura.

Quando la temperatura si alza l’aria assorbe il vapore acqueo aumentando il suo volume, mentre quando si abbassa, espelle il vapore che a contatto con una superficie più fredda si condensa trasformandosi in tante goccioline d’acqua.

Soprattutto in inverno, con il riscaldamento, le finestre hanno una temperatura più bassa rispetto alle pareti dell’appartamento, per questo sulle superfici dei vetri si crea una fastidiosa condensa, che a lungo andare può favorire la formazione e la proliferazione di microrganismi potenzialmente dannosi per la nostra salute, come muffe, fungi, batteri, ecc.

Eliminare il fastidioso problema della condensa è semplice, se si seguono alcuni piccoli accorgimenti. Vediamo insieme come fare.

Per prima cosa, è assolutamente necessario eliminare ogni possibile causa di umidità, facilitando il ricambio d’aria anche in inverno aprendo frequentemente le finestre, soprattutto in situazioni che aumentano il tasso d’umidità, come quella di asciugare la biancheria all’interno della casa, cucinare, fare la doccia, stirare, ecc.

Arieggiare gli ambienti casalinghi è fondamentale per limitare la produzione di condensa, qualora alcuni ambienti come il bagno fossero privi di finestre si può rimediare utilizzando un deumidificatore.

Inoltre, se si vive in un appartamento molto umido e con problemi di condensa, è bene limitare il numero di piante, questo perché il processo di fotosintesi contribuisce a mutare le condizioni del clima interno della casa facendo aumentare i livelli di umidità.

In generale, per evitare la proliferazione di muffe e batteri causate dalla condensa, è sempre bene cercare di mantenere la temperatura interna all’appartamento intorno ai 25° e un tasso di umidità non superiore al 45%.

Infine, un grosso aiuto è dato dall’utilizzo di vernici traspiranti specifiche per la pitturazione delle pareti, e dall’installazione di un cappotto termico composto da materiali isolanti come la lana, il cartongesso o il poliestere, che sono in grado di isolare termicamente l’intero appartamento o singole stanze.

Mettendo in pratica questi semplici accorgimenti la condensa avrà i giorni contati!

ultimo aggiornamento: 14-12-2015

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X