Fare colazione è importante per combattere il diabete

La prima colazione è un pasto importantissimo, ma spesso, per mancanza di tempo o di abitudine, viene sottovalutata o saltata del tutto. Questo può essere una grave conseguenza per il diabete.

La colazione è di fondamentale importanza e questo lo si sa da sempre, ma a ribadirne l’importanza è uno studio dei ricercatori della St. George University di Londra. Secondo lo studio, chi salta la colazione è più a rischio di soffrire di diabete alimentare e pesare troppo. Chi la fa è più protetto, soprattutto se sceglie cereali e fibre invece che biscotti.

I ricercatori hanno controllato le abitudini alimentari dei piccoli e misurato i livelli di insulina, glucosio, e emoglobina glicosilata nel sangue. Il 26% non faceva colazione e aveva livelli di insulina a digiuno più alti del 26,4% rispetto a chi la faceva, oltre a insulino-resistenza più elevata del 26,7% e un livello leggermente più alto di glucosio. Fra i bambini che invece facevano colazione, chi mangiava cereali e fibre aveva livelli più bassi di insulino-resistenza rispetto a chi preferiva i biscotti.

Claudio Maffeis, direttore dell’Unità operativa di Diabetologia, nutrizione clinica e obesità in età pediatrica all’Università di Verona spiega:

«La colazione è associata a un miglioramento dello stato di salute e dei parametri metabolici del bambino, oltre che a un migliore rendimento scolastico. Chi la salta è destinato a mangiare di più dopo qualche ora, spesso sceglie snack meno salutari che favoriscono l’aumento di peso e modificano il metabolismo. Il pasto migliore è quello che include un elevato contenuto di carboidrati, come pane, fette biscottate integrali con un velo di marmellata».

Inoltre pare che mangiare tutte le mattine ha un deciso effetto benefico sull’equilibrio metabolico.

Il buongiorno si vede dal mattino? Mai detto fu più azzeccato!

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 25-09-2014

Licia De Pasquale

X