Claudio Sona e la furia dei fan, l’ex tronista spiega perché è finita con Mario Serpa

Claudio Sona, su Instagram, ha replicato ai fan che lo hanno accusato di aver fatto finta con Mario Serpa, non allontanandosi mai dal suo ex Juan Sierra.

L’ex tronista gay di Uomini e Donne, Claudio Sona, con un post pubblicato su Instagram ha voluto replicare alle accuse di coloro che pensano che abbia sempre fatto il doppio gioco con Mario Serpa, il ragazzo che scelse dopo il suo percorso a Uomini e Donne. Mentre sembrava che la loro relazione proseguisse alla grande, i due hanno deciso di lasciarsi in maniera apparentemente pacifica, anche se così non appare del tutto dopo le parole scritte da Claudio Sona.

Claudio Sona: “Io e Mario ci siamo lasciati per motivi che non dico per rispetto!”

Claudio Sona inst
FONTE FOTO: instagram.com/realclaudiosona

Queste le parole di Claudio Sona su Instagram: “Ho iniziato questo percorso in punta di piedi, spaventato per come sarebbe potuta cambiare la mia vita. Mi dispiace che la fine della relazione con Mario sia stata una delusione per tutti noi, ma la vita è troppo breve per sprecarla a realizzare i sogni degli altri. Non ho una relazione con Juan e lui non ha nulla a che fare con la fine della relazione tra me e Mario, che vi posso garantire è dipesa da ben altri motivi che per rispetto non dico. Infangare il prossimo piuttosto che cercare di affermare sé stessi è facile, ma non è “be yourself”. Non prendo in giro nessuno, sto soltanto andando avanti con la mia vita”.

Le accuse a Sona sono arrivate dopo che l’ex tronista è stato immortalato, in alcuni scatti apparsi poi in rete, con il suo ex fidanzato Juan Sierra, in apparenza mai del tutto scomparso dalla vita di Sona. I fan pensano che, a questo punto, Claudio abbia sempre tenuto il piede in due scarpe, sfruttando la storia con Mario per raggiungere la popolarità.

In una diretta su Facebook, il tronista ha ribadito:

Se la relazione con Mario è finita, ed è stato deciso da entrambe le parti, non capisco questo accanimento. Juan è una persona alla quale voglio molto bene, è un amico che per me è importante. Se ho deciso di non seguirlo sui social è perché non volevo prestare il fianco a un determinato tipo di pettegolezzi.

Ho sbagliato a nascondere la nostra amicizia, ma avevo paura e volevo proteggermi. Non volevo fare entrare terze persone nella mia vicenda, soprattutto considerando che si tratta di persone che hanno deciso di non far parte di questo mondo. Il tatuaggio mi è stato regalato per il compleanno, non vedo perché non avrei dovuto farlo. Mi sono tatuato sulla pelle tutti quegli avvenimenti che per me sono stati importanti.

È vero che su questa situazione non sono mai stato molto chiaro, ma l’ho fatto solo perché non volevo che Juan finisse insieme a me nell’occhio del ciclone. Le persone non vanno screditate senza prove“.