Claudia Galanti: “Ho trovato la forza per stare vicina ai miei figli”

Ospite al Maurizio Costanzo Show a diversi mesi di distanza dalla morte della figlia, Claudia Galanti ha raccontato come stia affrontando il trauma della morte della bambina morta nella sua culla ad appena 9 mesi di vita.

chiudi

Caricamento Player...

Ospite del Maurizio Costanzo Show, Claudia Galanti ha raccontato una parte molto intima della sua vita.

La Galanti è stata un personaggio che negli ultimi mesi è finita al centro di una particolare attenzione mediatica senza volerlo: alcuni mesi fa, la sua bambina Indila, di appena 9 mesi, è morta a causa di un batterio.

Per i primi mesi Claudia Galanti, nonostante la solidarietà dei suoi fan, che hanno espresso profondo dolore per la sua perdita, ha preferito rimanere in silenzio e provare ad accettare la tragedia che l’aveva colpita.

Solo da poco Claudia Galanti ha provato a raccontare la tragedia che l’ha colpita, immaginando che proprio parlando di ciò che era successo forse poteva essere un modo per superare il dolore.

La Galanti non ha negato di aver anche pensato al suicidio: ciò che l’ha aiutata è stata certamente la sua fede profondissima in Dio e un credo che l’ha portata a dedurre che dovesse continuare ad andare avanti anche per il bene dei suoi altri 2 figli.

Durante la puntata del Maurizio Costanzo Show, il presentatore le chiede di raccontare quello che è successo:

“E’ successa una cosa inspiegabile, è morta nel sonno, a causa di un’infezione nel sangue. Ovviamente ho pensato a cose bruttissime. Quando è accaduto io non ero a Parigi, i miei figli erano con il padre, avevamo un patto e quella settimana capitava a lui. Sono partita con una vacanza, ma mentre ero in aeroporto per tornare mi dicono “Sua figlia è morta”. La notizia è stata scioccante, è stato molto difficile affrontare tutto quel viaggio e trovarla comunque già morta”.

Claudia Galanti prosegue:

“Sono stata in una clinica, mi hanno fatto una cura del sonno, ma una volta uscita da lì stavo comunque male, peggio di prima. Penso a lei ogni minuto, ogni giorno, la mattina quando accompagno i miei figli a scuola fingo di essere serena e allegra, ma in realtà il dolore è incredibile. Però so che continuo a vivere per i miei altri figli”.

Maurizio Costanzo ha aggiunto:

“Ce l’ha fatta per i figli, ma ce l’ha fatta soprattutto per rispetto a se stessa. Personalmente ritengo che la morte del figlio sia la cosa più devastante che possa capitare a qualcuno”.