Clamoroso, Gerard Depardieu: “Ho fatto il gigolò anche per uomini”

Esce l’autobiografia di Gerard Depardieu in cui l’attore francese rivela episodi sconcertanti della sua adolescenza: “Mi sono prostituito anche per uomini”

chiudi

Caricamento Player...

Forse era scritto nel destino: la vita di un attore consumato come lui doveva essere avventurosa e ricca di colpi di scena, proprio come un film d’azione. O come un libro, quello che Gerard Depardieu ha scritto sulla sua vita.

Una autobiografia dal titolo che è tutto un programma:

“Ca C’est Fait Comme Ca”, vale a dire più o meno “È andata così”.

Tra  le  curiosità più significative della vita di Gerard Depardieu ce n’è una relativa a quando non era ancora nato:

“Sono sopravvissuto a tutte le violenze che la mia povera madre si è inflitta – scrive  l’attore – Con i ferri, con qualsiasi cosa trovasse a portata di mano. Quel terzo figlio che non voleva, ero io”.

Triste e ricca di rinunce anche l’infanzia, senza scuola e senza dialogo con la famiglia. Poi l’adolescenza e una confessione choc:

“Ho fatto il  gigolò, anche con gli uomini”.

Una rivelazione  clamorosa, su cui Gerard Depardieu si prodiga in dettagli:

“Fin da piccolo ho capito che piacevo ai gay. A 20 anni il delinquente che era in me era ben presente, forte e vivo. Alcuni li fregavo, altri li picchiavo e me ne andavo con tutti i loro soldi”.

Poi la salvezza attraverso la recitazione. Prima il teatro, con il “Don Giovanni” di Moliere, poi il cinema con oltre 170 film, un Leone d’Oro alla carriera, il Golden Globe e il Cesar.

Una carriera da divo, ma con più di uno  scheletro nell’armadio e un’esperienza difficile, quella della  prostituzione, sulla quale l’attore ha finalmente deciso di mettere nero su bianco.