Città d’arte in Italia: Lucca

Lucca, in Toscana, è un piccolo capolavoro racchiuso da mura rinascimentali.

chiudi

Caricamento Player...

La città di Lucca è accessibile da sei porte, costruite tra il 1500 e i primi anni del ‘900, che conducono al centro storico di origine medievale. Il suo aspetto è praticamente intatto, tanto da essere nella lista dei possibili patrimoni dell’Unesco.

I monumenti e le chiese di Lucca hanno un comune filo conduttore: il processo dell’Unità d’Italia, al quale la città reagì conservando le radici del Gran Ducato di Toscana ma con uno slancio nazionale interpretato con la realizzazione di nuovi monumenti e nuove decorazioni per gli edifici esistenti.

Cosa vedere a Lucca

Le architetture, le antiche chiese, le torri, i campanili e i palazzi rinascimentali formano l’immenso tesoro artistico di Lucca. Tra le torri più celebri la Torre dell’Orologio, la più alta, dalla quale è possibile ammirare il meccanismo a carica manuale dell’orologio, e la Torre Guinigi. Tra le piazze principali Piazza dell’Anfiteatro, nata sulle rovine dell’antico anfiteatro romano, Piazza San Michele, Piazza san Martino con il Duomo, Piazza Napoleone e Piazza del Giglio dove si trova l’omonimo Teatro.

Tra questi simboli la statua a Francesco Burlamacchi, in Piazza San Michele, il monumento al garibaldino-mazziniano Tito Strocchi, nel cimitero urbano, l’opera in bronzo dedicata a Vittorio Emanuele II, la statua dedicata a Giuseppe Garibaldi in piazza del Giglio, il busto dedicato a Giuseppe Mazzini e, in Piazza XX settembre, il Genio Alato del complesso ai Caduti delle patrie battaglie.

Monumenti dietro ai quali c’è non solo la storia di un paese ma anche la storia di un’intera comunità. Un percorso dunque che unisce in un unico tracciato alcuni luoghi memorabili della storia lucchese, arricchito da una mappatura consistente di documenti e immagini presenti nelle varie mostre, distribuite in più sedi cittadine.

Fonte foto copertina: www.flickr.com