Ciproxin e alcol: le controindicazioni

I possibili effetti indesiderati causati dall’assunzione del farmaco e di alcol

chiudi

Caricamento Player...

Il ciproxin è un medicinale che combatte le infiammazioni e le infezioni batteriche che colpiscono in particolar modo le vie urinarie e respiratorie. Dosaggio e posologia sono strettamente decise dal medico che prescrive il medicinale in base ad una serie di fattori differenti. L’assunzione del farmaco può avere degli effetti collaterali aggravati dall’ingestione di alcol nello stesso periodo. Noi vi spieghiamo tutto sul medicinale.

Ciproxin e alcol

Prescritto in moltissimi casi per curare disturbi di tipo infiammatorio e batterico, il ciproxin viene venduto su ricetta medica a causa dei possibili effetti collaterali derivanti da un uso improprio e sbagliato.

Oltre al sopradosaggio e agli effetti collaterali derivanti da altre patologie o dalle caratteristiche fisiche del paziente, esistono una serie di resistenze e di fattori da non sottovalutare.

Non solo latticini e succhi di frutta vanno evitati in corrispondenza dell’assunzione del medicinale ma anche l’alcol che potrebbe aumentare i possibili effetti collaterali, inoltre il medicinale può ridurre le capacità alla guida e nell’uso di macchinari, riducendo il livello d’attenzione; l’interazione con l’alcol può aggravare queste sensazioni di disattenzione.

Tra i principali effetti collaterali:

 

  • reazione allergica (una reazione anafilattica/shock anafilattico, angioedema).
  • Occasionalmente dolore e gonfiore alle articolazioni e tendinite,
  • per chi soffre di epilessia o di altri disturbi neurologici, come l’ischemia cerebrale o l’ictus, possono verificarsi effetti indesiderati a carico del sistema nervoso centrale
  •  reazioni psichiatriche
  •  sintomi di neuropatia, come dolore, bruciore, formicolio, intorpidimento e/o debolezza
  • L’ ipoglicemia, spesso in pazienti diabetici
  • può causare danno epatico.
  •  la pelle diventa più sensibile alla luce solare o ultravioletta (UV)

La maggior parte delle controindicazioni sono comuni a molti medicinali ma in alcuni casi si tratta di problemi più gravi evitabili grazie al consulto con medici di fiducia che conoscono la situazione clinica e sanno decidere dosaggio e posologia.