Gli oggetti di scena dei film più iconici della storia del cinema venduti all’asta a un prezzo record: abiti, auto e non solo.

Record su record. Gli oggetti di scena dei film più popolari di sempre, quelli che hanno fatto la storia del cinema, da anni ormai sono pezzi di culto da collezione per tantissimi ricchi appassionati in giro per il mondo. Non a caso, sono spesso stati venduti all’asta a prezzi fuori dalla portata di noi ‘comuni mortali’. Ultimo di una lunghissima lista di oggetti appartenuti a film famosi è il pallone di Cast Away. Il celebre ‘signor Wilson’ che accompagna Tom Hanks nella sua avventura su un’isola deserta è stato venduto all’asta per circa 270mila euro. Una somma enorme, ma che non si avvicina nemmeno ai pezzi dal prezzo più alto nella storia. Andiamo a scoprire alcuni oggetti di scena iconici venduti a prezzi mostruosi!

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Oggetti di scena venduti a prezzo record

Se gli oltre 270mila euro per un pallone sembrano troppi, cosa dire del milione di dollari speso da un magnate in un’asta per potersi accaparrare il poster originale del film horrror Mummia di Karl Freund del 1932? Il costo della memorabilia legata al mondo del cinema non è d’altronde oggettivo e razionale. Non ha a che fare con l’oggetto in sé, quanto con le emozioni che provoca. Così, se l’Aston Martin DB5 guidata da Sean Connery in Missione Goldfinger è stata pagata ben 4 milioni di dollari, non stupirà che la stessa somma sia stata investita anche nell’abito indossato dalla divina Marilyn Monroe in Quando la moglie è in vacanza.

Sean Connery
Sean Connery

L’oggetto di scena più costoso di sempre però rimane, ancora oggi, non un abito, né un pallone, tantomeno un’automobile. Piuttosto un robot. Robby il robot, in particolare, protagonista di un classico del cinema di fantascienza, Il pianeta proibito di Fred Wilcox del 1956. Un pezzo straordinario pagato oltre 5 milioni e 300mila dollari. Secondo posto in questa speciale graduatoria per un’altra automobile da sogno, la Batmobile protagonista non di un film, ma di una serie tv sull’uomo pipistrello. Il suo prezzo? Oltre 4 milioni e 600mila dollari.

Gli oggetti di scena più costosi di sempre

Automobili, vestiti, robot, ma anche tanti altri oggetti il cui compito è semplicemente rimanere fermi su una mensola, o in una teca, o al massimo in una cassaforte. Ad esempio la statua di un falco, cimelio del film Mistero del Falco di John Houston del 1942, pagata nel 2013 ben 4,1 milioni di dollari.

Sono stati invece 3,7 i milioni di dollari spesi nel 2011 da un collezionista per accaparrarsi l’abito indossato da Audrey Hepburn nella leggendaria scena della corsa dei cavalli di My Fary Lady. Una somma leggermente inferiore (circa 3,4 milioni di dollari) è stata invece pagata per uno di quegli oggetti di scena che ha davvero fatto la storia del cinema: il pianoforte di Casablanca. E a proposito di oggetti davvero iconici, come non citare il chopper guidato da Peter Fonda in Easy Rider. La motocicletta più famosa della storia del cinema è stata battuta all’asta nel 2014 per 1,4 milioni di dollari.

Particolarmente interessante anche il caso di un paio di scarpette, quelle rosse di Dorothy indossate da Judy Garland nel Mago di Oz del 1939, vendute per 666mila dollari. Un cimelio impreziosito anche dal fatto che nel 2005 eranos tate rubate dal Judy Garland Museum in Minnesota, e ritrovate solo successivamente dall’FBI.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 12-11-2021


Reddito di libertà per donne vittime di violenza: requisiti per accedere

Cosa significa blessare?