A far clamore e suscitare uno strano interesse, tra il curioso e il perverso, è la divisa delle cicliste colombiane che hanno partecipato al Giro di Toscana, tappa fissa per gli appassionati di ciclismo.

La divisa riproduce i dettagli del corpo femminile con un colore analogo a quello della pelle umana che le fa sembrare nude proprio dove hanno il sesso e con il colpo d’occhio sembrerebbe addirittura un total-shavy, depilazione completa, invece è solo un effetto ottico.

“Ho progettato io questa divisa – ha detto Angie Rojas, una dei membri del team – da donna, atleta e ciclista non mi vergogno assolutamente di quest’idea”.

Voi cosa ne pensate?


Gli otto alimenti che se mangiati una volta al giorno ti faranno vivere 100 anni

Max Mara lancia il “Progetto tailleur sartoriale”