La chiave per sconfiggere il diabete di tipo 1 potrebbero essere le staminali embrionali

5 errori da evitare in palestra

Grazie agli ultimi studi si apre una speranza per il diabete giovanile, poichè le cellule staminali potrebbero essere mutate in cellule del pancreas

Le cellule staminali embrionali fanno notizia, aprendo la strada per terapie contro il diabete giovanile e facendo così luce sui complessi meccanismi che interessano il pancreas.

La scoperta è stata fatta dall’ Harvard University e poi pubblicata su Cell.Il ricercatore che fa capo al team di ricerca ha due figli affetti da tale patologia. Le cellule staminali embrionali possono essere modificate per otterenere cellule specializzate del pancreas, denominate cellule beta, in grado di produrre insulina e capaci di regolare lo zucchero nel sangue.

Il diabete di tipo 1 è una malattia autoimmune che distrugge le cellule beta del pancreas. Sono state riprodotte in laboratorio centinaia di milioni di cellule che, grazie a un mix di sostanze chimiche, si trasformano in cellule beta, vittime del sistema immunitario nelle persone affette di diabte di tipo 1.

Leggi anche: Il rischio di diabete è correlato alle troppe ore di lavoro

La straordinaria scoperta, che porterebbe a sconfiggere il diabete giovanile anche se al momento è stata sperimentata solo sui topi, è opera della Harvard University

Il ricercatore a capo del team, Doug Melton ( il quale ha due figli affetti da quest patologia) ha spiegato:

“E’ gratificante sapere di essere riusciti a fare qualcosa che non credevamo possibile, siamo a un passo preclinico di distanza dalla linea finale del traguardo”.

Lo scienziato, in relazione alla patologia dei propri figli, ha aggiunto:

“I miei figli non sono rimasti molto colpiti. Credo che come tutti i ragazzi abbiano pensato semplicemente che visto che glielo avevo promesso l’ho fatto”.

La ricerca apre la strada a possibili e potenziali terapie contro tale patologia, ma i risultati ottenuti non sono sufficienti, motivo per cui saranno necessarie ulteriori ricerche.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 13-10-2014

Licia De Pasquale

Per favore attiva Java Script[ ? ]