Chi è Platinette

Chi è Platinette, la drag queen più famosa della tv italiana

chiudi

Caricamento Player...

Platinette, nato come Mauro Coruzzi, è noto con quello che è appunto il suo nome da drag queen, ma è un giornalista, scrittore, conduttore radiofonico e personaggio televisivo italiano. Platinette è stato attivo come giornalista, autore e conduttore radiofonico sin dai primi anni ’70, ma ha raggiunto la popolarità sul finire degli anni ’90 quando è stato scoperto da Maurizio Costanzo. Platinette qui ha preso parte a diverse puntate dello show e si è lì distinto presentandosi sempre nelle vesti di drag queen, con abiti stravaganti e parrucche generalmente di color platino. Non solo. Si è distinto per il suo umorismo tagliente e per la sua sfrontatezza che lo ha contraddistinto durante la sua carriera.

Chi è Platinette: i programmi televisivi

Negli anni 2000, Platinette non ha soltanto continuato la sua carriera radiofonica conducendo il programma del mattino, Platinissima, conduttore di Radio Deejay. Ha anche, infatti, partecipato non solo a numerosi programmi televisivi come conduttore. Pensiamo a programmi del calibro di Bisturi! Nessuno è perfetto. Platinette ha però anche partecipato come ospite e giudice a tanti altri programmi. Pensiamo ad Amici di Maria De Filippi o Buona Domenica, così come Pomeriggio Cinque. Nel corso della sua carriera ha anche pubblicato diversi libri e ha inciso due dischi, calcando il palco del Festival di Sanremo per ben 2 volte: nel 2012 fu ospite dei Matia Bazar, mentre nel 2015 ha partecipato come concorrente insieme a Grazia Di Michele.

Chi è Platinette: la partecipazione a Ballando con le Stelle e l’intervento

Nel febbraio 2016, Platinette ha anche partecipato a Ballando con le Stelle condotto da Milly Carlucci. Si è sempre contraddistinto per la sua corporatura decisamente in sovrappeso ed è per questo che ha poi deciso di sottoporsi più o meno nello stesso periodo anche ad un intervento di introduzione di un palloncino intragastrico che lo aiutasse a perdere peso.

Fonte foto: Facebook