Sapevi che suo padre è stato ucciso? Tante curiosità su Marco Borriello, sex symbol del calcio italiano

Marco Borriello non è solo un calciatore di talento, ma anche un vero e proprio sex symbol idolatrato dalle donne italiano. Scopriamo tutto su di lui!

Marco Borriello, nato a Napoli nel 1982, è attualmente uno degli attaccanti del Cagliari. La sua carriera è cominciata nelle giovanili del Milan, salvo poi approdare al Treviso, dove però non ha mai militato nella prima squadra. Tra le numerose squadre nelle quali ha giocato meritano di essere ricordate sicuramente il Genoa, la Roma, la Juventus, la Sampdoria ed il Carpi. Borriello vanta una breve apparizione anche nella Premier League, tra le fila del West Ham. Il periodo migliore della sua carriera si colloca tra il 2007 e il 2010, quando ha realizzato i 19 goal con la maglia del Genoa e, successivamente, 15 con i rossoneri del Milan.

Marco Borriello, dall’uccisione del padre alle accuse a Saviano

  • Suo padre è stato ucciso dalla Camorra quando lui aveva soltanto 11 anni, restando con la madre Margherita.
  • Ha due fratelli, Piergiorgio, più grande di lui, e Fabio, più giovane di tre anni, che gioca nel ruolo di difensore.
  • Nel mese di novembre del 2006 era stato trovato positivo al cortisone. Si è preso 3 mesi di squalifica perché la sua allora fidanzata Belen Rodríguez aveva testimoniato che era per colpa sua. Per la precisione a causa di una fastidiosa infezione vaginale, Belen ha dichiarato di essersi spalmata nelle zone intime una pomata al cortisone e l’attaccante, suo fidanzato all’epoca, ne era stato contagiato.
  • Borriello ha spesso attaccato Roberto Saviano, autore del libro “Gomorra”. L’attaccante sostenne qualche tempo fa che con quell’opera Saviano aveva lucrato su Napoli, aggiungendo che sebbene esista la camorra esiste anche tanto di buono nella sua città.

Marco Borriello e la sua fama di playboy

Dotato di una bellezza e di un fascino straordinario, Marco Borriello ha fatto presa nel cuore, nel corso degli anni, di molto donne bellissime e famose del mondo dello spettacolo che lo ricordano soprattutto come un amante straordinario e passionale.

In primis, Belen Rodriguez, che definì quello con Borriello un vero e proprio colpo di fulmine, e poi con la modella Nina Senicar, che in passato ha parlato di Borriello come una vera e propria droga, sebbene in senso esclusivamente fisico.

Un altro episodio che lo consacra definitivamente come playboy riguarda il periodo in cui militava nella Roma: nel corso di un soggiorno a Mosca, dopo l’eliminazione dalla Champions, andò ad ammirare le spogliarelliste dell’Egoist Golden, portando con sé diversi compagni di squadra.