Gaetano Miccichè: tutto quello che devi sapere sul banchiere e dirigente sportivo!

Una vita di successi e una carriera davvero importante nel mondo dell’imprenditoria e dietro le quinte nel calcio che conta. Scopriamo chi è Gaetano Miccichè…

Origini siciliane, famiglia agiata della borghesia palermitana e un fiume in piena di sogni da realizzare: il profilo di Gaetano Miccichè affonda le sue radici in una formazione d’eccellenza e in una versatilità professionale più unica che rara. Imprenditore ma anche grandissimo appassionato di calcio, è diventato un nome imprescindibile nel firmamento della Serie A.

Chi è Gaetano Miccichè?

Gaetano Miccichè è nato a Palermo, nel 1950, da una famiglia benestante. Il padre, Gerlando Miccichè, fu vicedirettore generale del Banco di Sicilia. Suo fratello Gianfranco Miccichè ha percorso la carriera politica, l’altro, Guglielmo Miccichè, è diventato vicepresidente del Palermo.

Una famiglia di spicco nella società palermitana, cui Gaetano Miccichè ha dato ulteriore lustro. Possiede una laurea in Giurisprudenza e un master in Business Administration presso l’Università Bocconi di Milano. Banchiere, sì, ma con uno sguardo sempre vivace sul mondo del calcio…

Gaetano Miccichè: vita privata

Gaetano Miccichè ha una compagna non proprio ‘anonima’: il suo nome è Jacaranda Caracciolo Falck, giornalista classe 1972. Lei è la figlia naturale (poi adottata) di Carlo Caracciolo e Anna Cataldi, moglie di Giorgio Falck, e sua unica erede. La madre della compagna di Miccichè ha poi sposato Urbano Cairo

GAETANO MICCICHE
GAETANO MICCICHE

Gaetano Miccichè: curriculum

Non si può proprio dire che il curriculum di Gaetano Miccichè sia scarno di informazioni. Nel 1989 è passato alla direzione centrale di Finanza di Rodriquez S.p.A., leader mondiale nel settore della navigazione veloce. Dal 1997 al 2002 è stato amministratore delegato e direttore generale di Olcese S.p.A.

Nel 2002 il ritorno al settore bancario, da Banca Intesa a Intesa Sanpaolo S.p.A., e dal 2007 al 2015 è stato amministratore delegato di Banca IMI, poi vicepresidente. Il 19 marzo 2018 è stato eletto presidente della Lega Serie A.

Gaetano Miccichè: quanto guadagna?

Gaetano Miccichè sarebbe uno dei banchieri italiani più pagati. Come riporta Il Sole24Ore, si sarebbe piazzato al decimo posto con uno stipendio di 2,19 milioni di euro lordi (dati del 2015).

Sul blog del giornalista Gianni Dragoni, Poteri Deboli, si legge che sia stato il banchiere più pagato di Intesa Sanpaolo, in testa a Carlo Messina: “Nel 2016 ha ricevuto uno stipendio di 1,7 milioni lordi, compresi 495mila euro di bonus, in più azioni gratuite per un valore di 432mila euro“, scrive Dragoni.

“(…) Avendo terminato il rapporto di lavoro come dirigente della banca, ha ricevuto una buonuscita di 2,38 milioni. In totale pertanto nel 2016 Micciché ha percepito 4,513 milioni lordi“.

Gaetano Miccichè: curiosità

Nel 2013 è stato nominato Cavaliere del lavoro dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

A La Repubblica ha svelato di avere un passato da discreto sportivo: calcio, nuoto e tennis le sue passioni. Gaetano Miccichè ha anche una squadra nel cuore: il Milan…

ultimo aggiornamento: 14-09-2018

Giovanna Tedde

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X