Chi è Gabriele Bonci?

Il re di Roma che ha reinventato la pizza

chiudi

Caricamento Player...

Chi è Gabriele Bonci? Noto al grande pubblico per la lunga partecipazione a “La Prova del Cuoco”, Bonci è il Michelangelo della pizza in teglia.

Semplicità e nessun fronzolo: Pizzarium & Panificio Bonci

La filosofia con la quale Gabriele Bonci affronta la vita è la stessa dei veri artigiani di una volta: lavorare a ritmi serrati ma umani, non perdere niente della propria vita, essere un artigiano e non un imprenditore per riuscire ad essere contemporaneamente anche un buon padre e un buon marito.
Niente TV, niente cellulare e niente internet per un romano duro e puro, dalle enormi mani che riescono ad essere delicate come quelle di un pianista mentre stende il suo impasto, sfila il fiordilatte intrecciato, taglia i pomodori.

Il suo locale Pizzarium a due passi dal Vaticano era  piccolissimo, con solo posti in piedi in cui si affollavano clienti per mangiare pizza al taglio di ogni tipo. Il menu comprendeva soltanto pochissime pizze fisse, tra cui quella alle patate, mentre tutte le altre variavano a seconda della stagione e dell’estro del creatore che, se non era impegnato in altre faccende, si presentava direttamente al banco a servire i propri clienti.
Dal 15 Marzo 2015 Pizzarium si è ampliato, raddoppiando spazi e brigata nei locali rinnovati di Via della Meloria nel quartiere Trionfale.
A poca distanza, proprio su Via Trionfale, si trova il Panificio Bonci: un locale modestissimo, dall’insegna retrò e senza pretese, che rispecchia a pieno la mentalità artigianale spartana di Bonci.
Foto, orari e indirizzi di Pizzarium e del Panificio Bonci, più quelli della sede del Mercato Centrale di Roma sono presenti su una pagina del sito ufficiale dell’azienda Bonci.

Chi è Gabriele Bonci?

Classe 1977, stazza inconfondibile, braccia tatuate e piglio da vero romano, Gabriele Bonci è entrato di prepotenza nei cuori del grande pubblico appassionato di cucina nel 2009, con l’inizio della sua partecipazione a “La Prova del Cuoco” con Antonella Clerici che è continuata fino al 2015.
In un’intervista rilasciata questo Agosto a Grandipizzaioli.com pare però che Bonci sia rimasto piuttosto deluso sul lungo periodo dal rapporto con il mondo della televisione e della comunicazione in generale, con i quali afferma di non avere punti di contatto.
Vivere con 1200 Euro al mese, investire tutti i guadagni per far prosperare l’azienda e pagare i suoi lavoratori, dare valore ai piccoli fornitori e ai piccoli artigiani sui quali dovrebbe ricominciare a fondarsi l’economia italiana: questa la ricetta magica di Gabriele Bonci, artigiano del cibo.

Fonte immagine di copertina: Facebook