Chi è la moglie di Carlo Conti? Tutto su Francesca Vaccaro, la donna che lo ha guarito dalla ‘dongiovannite’…

Francesca Vaccaro, 44 anni, è nota soprattutto per essere la moglie del famoso conduttore Carlo Conti. Ma cosa dovremmo sapere sulla donna che ha salvato Carlo dalla…

Francesca Vaccaro, 44 anni, è la moglie di Carlo Conti, celebre presentatore televisivo Rai. I due si sono conosciuti dietro le quinte di Domenica In, visto che lei per diversi anni è stata una delle costumiste della Rai.

Conti era reduce dalla storia con Roberta Morise, di ben 25 anni più giovane di lui. La storia naufragò dopo qualche anno proprio per via della differenza di età. Una differenza che però non ha impedito a Carlo e Francesca di coronare il loro sogno d’amore nel 2012, quando si sono sposati dopo un solo anno di frequentazione.

Francesca Vaccaro: da costumista Rai a stilista il passo è stato breve!

  • Francesca ha recentemente realizzato il suo sogno, quello di disegnare una propria linea di abbigliamento.
  • Ha il diploma di stilista.
  • Carlo e Francesca hanno 11 anni di differenza. Lei è infatti più giovane avendo 44 anni, mentre Carlo di anni ne ha 55.
  • Leonardo Pieraccioni è stato uno dei testimoni delle loro nozze.
  • Nel 2014 è nato il loro primogenito Matteo, che oggi ha quasi 3 anni.
  • Francesca è da sempre molto riservata: è per questa ragione che poco si sa della sua vita privata, così come quella del suo famoso marito che ha riportato sulla retta via!

Francesca Vaccaro e la guarigione di Carlo dalla ‘dongiovannite’

Francesca Vaccaro è la donna che ha ‘salvato’ Carlo Conti dalla ‘dongiovannite‘. Il conduttore, infatti, era ossessionato dalle donne e veniva considerato uno scapolo d’oro dello spettacolo italiano, sempre aperto alla possibilità di frequentare belle donne. Almeno fino a quando non è arrivata Francesca a fare irruzione nella vita del conduttore, che ha in passato ammesso: “Prima di conoscerla, ero malato di Dongiovannite. Quando l’ho conosciuta, l’insopprimibile desiderio di amare più donne possibile si è trasformato nell’aspirazione ad amarne una sola. Possibilmente per sempre”.