Dalla pallanuoto a Uomini e Donne, tutto su Emanuele Mauti: sai che è anche un ingegnere?

Emanuele Mauti è un pallanuotista italiano, diventato famoso con la sua partecipazione a Uomini e Donne. Ecco qualche curiosità sul suo conto.

chiudi

Caricamento Player...

Emanuele Mauti, originario di Roma, è un pallanuotista italiano cresciuto nel vivaio nerazzurro della Latina Pallanuoto. Con grande tenacia e caparbietà è riuscito a farsi spazio ed ottenere un posto in prima squadra, riuscendo a dimostrare tutto il suo talento a suon di reti per la sua squadra. I telespettatori di Canale 5 lo hanno conosciuto grazie alla sua partecipazione a Uomini e Donne. Ecco qualche dettaglio in più sulla sua vita professionale e privata.

Emanuele Mauti, età e curiosità sul pallanuotista

  • Mauti è nato il 23 marzo 1987.
  • Emanuele è stato anche un ottimo studente: infatti si è laureato in ingegneria informatica e lavora proprio come ingegnere.
  • E’ alto 1,96 m e pesa 85 kg.
  • Su Instagram è seguito da oltre 270mila persone.
  • In carriera ha totalizzato 65 reti in 105 presenze.

Emanuele Mauti, la vita privata

Nel dicembre 2016 Emanuele Lauti ha preso parte alla trasmissione televisiva Uomini e Donne su Canale 5 come corteggiatore di Sonia Lorenzini (ex-tronista e già corteggiatrice di Claudio D’Angelo). Dopo un percorso un po’ tortuoso, Sonia ha scelto Emanuele il 16 febbraio 2017. I due hanno cominciato una storia d’amore lontano dalle telecamere, ma molto seguiti dai fan che li hanno seguiti durante il percorso nel programma condotto da Maria De Filippi.

Sonia ed Emanuele sono andati a convivere poco dopo la scelta, apprezzati, soprattutto via social, dai loro sostenitori che non hanno mancato loro di far sentire tutto il oro affetto, soprattutto alla luce di un rapporto che, pur se nato negli studi televisivi, è apparso forte e sincero sin dall’inizio. Emanuele e Sonia, nel corso dell’estate 2017, hanno annunciato la loro intenzione di sposarsi con rito non cattolico, perché, pur essendo cattolici entrambi, non credono nell’istituzione ecclesiastica.

FONTE FOTO: facebook.com/emanuelemautiofficial