Sapete con quale comico famoso è sposata? Tutto sull’attrice e scrittrice Carla Signoris

Chi è Carla Signoris? Tutto sull’attrice, scrittrice e comica italiana, sposata con un grande showman della televisione italiana.

chiudi

Caricamento Player...

Carla Signoris è un’attrice, comica, conduttrice televisiva, doppiatrice ed editorialista italiana. Dopo gli studi liceali presso il liceo scientifico “Martin Luther King” di Genova, alla fine degli anni settanta, si è iscritto alla Facoltà di Architettura e, contemporaneamente, alla scuola di recitazione del Teatro Stabile di Genova, dove ha ottenuto, alcuni anni dopo, il diploma.

Carla Signoris, età e altre curiosità sull’attrice e comica italiana

  • Carla è nata il 10 ottobre 1958.
  • È nota come la doppiatrice di Dory in Alla ricerca di Nemo e Alla ricerca di Dory.
  • Ha ottenuto una candidatura ai David di Donatello per il film Ex come miglior attrice non protagonista, così come ai Nastri d’Argento.
  • Sul mensile Velvet di Repubblica ha firmato, dal 2006 al 2010, una rubrica dal titolo Ho sposato un deficiente (da cui ha tratto un libro che è stato pubblicato nel 2008). Dall’aprile 2010, sullo stesso giornale, ha firmato la rubrica Push-up.
  • Nel 2015 viene candidata al Nastro d’argento alla migliore attrice non protagonista per Le leggi del desiderio.
  • Ha fatto il suo esordio in teatro nel 1980, ne La bocca del lupo, con Lina Volonghi per la regia di Marco Sciaccaluga.
  • Tutti gli spettacoli a cui ha partecipato, a partire dal 1983, sono stati diretti dall’amico Giorgio Gallione, ad eccezione di Cinecittà, del 1984, per la regia di Antonio Calenda.
  • Nel 2008 e nel 2010 ha preso parte alle due stagioni della serie TV Tutti pazzi per amore.
  • Ha scritto tre libri: Ho sposato un deficienteMeglio vedove che male accompagnate e, in ultimo, E Penelope si arrabbiò.

Carla Signoris, la vita privata

Dal 1992 è sposata con il comico Maurizio Crozza, da cui ha avuto due figli, Giovanni e Pietro.

Prima di fidanzarsi con Crozza, Carla ha raccontato di essere stata lasciata dal suo fidanzato per un’altra donna mentre suo padre stava morendo. L’esperienza è stata talmente traumatica da renderle necessario il ricorso a farmaci e ad uno psicoterapeuta.