Dal flirt con una famosa donna di spettacolo alla leucemia, tutto su Alfonso Signorini

Sai che ha avuto una relazione con Valeria Marini? Tutto su Alfonso Signorini, direttore di Chi e agguerrito opinionista in tv…

chiudi

Caricamento Player...

Alfonso Signorini, nato a Milano, è un giornalista, personaggio televisivo, scrittore, conduttore radiofonico e conduttore televisivo italiano, direttore della rivista settimanale Chi, specializzato in cronaca rosa e, fino al febbraio 2012, direttore editoriale di TV Sorrisi e Canzoni. Dopo aver lasciato la professione di insegnante, comincia a collaborare con il quotidiano La Provincia di Como, per le notizie brevi di cronaca. In seguito collabora con Panorama, per poi passare a Chi, diventandone il direttore nel 2006.

Attualmente è ancora il direttore di Chi, ma dal 2008 al 2012 lo è stata anche di TV Sorrisi e Canzoni. Signorini è anche conduttore televisivo e opinionista in diverse trasmissioni.

Alfonso Signorini: età, curiosità e passioni del direttore di Chi

  • Alfonso è laureato in in Lettere Classiche ed ha conseguito il perfezionamento in Filologia Medievale. È stato insegnante di Italiano, Latino, Greco, Storia e Geografia al Ginnasio del Liceo Classico Leone XIII a Milano.
  • Il 16 dicembre 2011 ha debuttato nel grande schermo interpretando se stesso nel cinepanettone Vacanze di Natale a Cortina con Christian De Sica e Sabrina Ferilli.
  • Alfonso Signorini è stato colpito dalla leucemia. Fortunatamente è riuscito a salvarsi, ma dovrà comunque curarsi per il resto della sua vita.
  • Su Instagram vanta più di mezzo milione di follower.

Alfonso Signorini, la vita privata

Alfonso Signorini è dichiaratamente gay. In passato è stato il compagno di Paolo Galimberti, ex presidente dei giovani di Confcommercio, socio con la famiglia in Euronics e membro del Senato per il Popolo della Libertà. Ha un compagno da 10 anni e in passato ha avuto un flirt con Valeria Marini, prima di scoprire di essere omosessuale.

Signorini è contro ogni tipo di matrimonio, tanto che in passato ha dichiarato: “Sono contrario sia a quello gay sia a quello etero. Fare una promessa, davanti a Dio o davanti a un ufficiale del municipio, di eterna fedeltà non va d’accordo con il mio modo di pensare: insomma, io non so quello che mi succederà domani mattina. Ma soprattutto voglio avere la libertà di alzarmi dal letto e poter dire “Faccio quello che mi pare”.