Alessia Zecchini, chi è l’apneista considerata “la donna più profonda al mondo”

Alessia Zecchini, tutto sull’apneista italiana proclamata “la donna più profonda al mondo!”

chiudi

Caricamento Player...

Nata a Roma il 30 giugno del 1992, Alessia Zecchini è un apneista italiana. Nel 2006, all’età di 13 anni, fece il suo primo corso di apnea federale presso la società Apnea Blu Mare. Per gareggiare ha dovuto attendere sino ai 18 anni. Nel 2009 ha cambiato società ed è diventato atleta della società di nuoto pinnato Nuoto Belle Arti. Nel 2010 ha fatto le sue prime due gare e si è qualificato per i successivi Campionati Italiani Primaverili. Nel 2011 ha partecipato al suo primo Campionato Italiano piazzandosi al secondo posto in due discipline su tre. Dal 2012 fa parte della squadra nazionale.

Nel Mondiale del 2013 a Kazan, ha vinto la medaglia d’oro in apnea statica con il tempo di 6’23”. Ottenne una medaglia in ogni specialità disputata, vincendo anche un argento nella dinamica senza attrezzi e un bronzo in quella con attrezzi. Nel 2016, ai mondiali Indoor di Lignano Sabbiadoro ha vinto tre ori e stabilito tre record mondiali CMAS con 171 m in dinamica senza attrezzi, 204 m in dinamica con bipinne e 250 m in dinamica con la monopinna.

Alessia Zecchini, i record dell’apneista italiana

  • È attualmente la “donna più profonda al mondo” con i suoi -102m CWT monopinna raggiunti nel 2017 alle Bahamas, superando l’inossidabile primato della leggendaria Natalia Molchanova, i cui -101 metri resistevano dal settembre 2011.
  • Ha vinto il Premio CONI LAZIO 2014, “Miglior Atleta dell’anno”.
  • Al Campionato italiano di Profondità, realizzò il suo primo record del mondo CMAS con -81m.

Alessia Zecchini e il suo futuro

La Zecchini ha sempre dichiarato di avere le idee chiare in merito a quello che sarà presente nel suo futuro: “Sono una persona concreta, ma sono soprattutto innamorata di quello che faccio. Per questo, dopo aver concluso la scuola di Managment sportivo del CONI, credo che cercherò di essere utile alla mia federazione, trasmettendo la mia passione e le mie conoscenze”.