Alessia Reato, carriera, curiosità e vita privata dell’ex velina mora di Striscia La Notizia

L’abbiamo conosciuta come la velina mora di Striscia La Notizia insieme a Giulia Calcaterra nel 2012-13. Ma sono tante le cose da sapere sul suo conto…

chiudi

Caricamento Player...

Nata a L’Aquila nel 1990, Alessia Reato è una popolare modella e showgirl italiana che abbiamo imparato a conoscere soprattutto come velina di Striscia La Notizia, a cui ha partecipato nella stagione 2012-13 facendo coppia con Giulia Calcaterra. Nel 2014 ha avuto un’importante occasione nel mondo dello spettacolo, prima con Blu Beach Paradise Story su Rete 4, salvo poi ritornare a Striscia nell’inedita veste di inviata di servizi satirici. Nell’estate 2015 partecipa a Paperissima Sprint, insieme a Vittorio Brumotti e Valeria Graci. Nel 2016 ha partecipato all’Isola dei Famosi, eliminata nel corso della semifinale.

Alessia Reato, curiosità sull’ex velina

  • Il suo fidanzato la chiama ‘chitarrina’ perché si diletta a cantare e ama molto la musica.
  • Le sue misure sono perfette: 90-60-90. La sua altezza, inoltre, è di 173 cm. Pesa 53 kg.
  • Nel 2010 ha partecipato anche ad una fiction, Crimini 2, su Rai 2.
  • Il suo profilo Instagram è seguito da più di 228 mila persone.
  • Nel Dicembre 2011 è stata una delle modelle e testimonial del Calendario delle Studentesse.
  • Ha dichiarato che l’attrazione è importante, ma non è mai stata interessata alle storie di solo sesso.

Alessia Reato, la vita privata

Alessia Reato è fidanzata con Massimiliano Dendi, un manager di Livorno. I due si sono conosciuti tra il 2011 e il 2012 e, dal loro primo incontro, non si sono mai più lasciati, nonostante in molti avessero storto il naso quando Alessia è stata proclamata “velina di Striscia la Notizia, pensando ad un’immediata rottura. Alessia, invece, prosegue la sua storia d’amore, a dispetto di ogni gossip. La Reato non ha figli, ma non esclude di averne in futuro: “Mi piacerebbe avere un figlio, ma adesso non ci voglio pensare. Quando arriva il momento giusto, uno se lo sente. Adesso è troppo presto: voglio affermarmi come donna, e mi sento ancora tanto figlia”.