Cerchi un ristorante diverso dal solito? Ecco 15 esperienze culinarie dove la stranezza non è il cibo

Una cena a volte va al di là del menu per toccare esperienze irripetibili. Allora un ristorante è anche il luogo dove cenare nudi, serviti da robot, o sospesi in aria.

chiudi

Caricamento Player...

La scelta del ristorante è fondamentale, perché mangiare è importante. Il “come” però fa la differenza. Ma qui non si parla di qualità della cucina, bensì di come essa viene praticata o servita. O come vi dovete vestire per andarci. Sarà divertente anche per poter dire a vostro marito, o al vostro compagno “Amore, stasera ti porto a cena fuori e ti metto a nudo”. O per dirla con le parole di Ivano a Jessica, nel film “Viaggi di nozze”, potreste dirgli “Lo famo strano sto ristorante?”

A voi la scelta, tra 15 ristoranti fuori dal comune.

Si chiama ‘Solo per due’. E’ un ristorante a Rieti che, come spiega il nome, accoglie una coppia alla volta. L’atmosfera è ovviamente romantica, tranquilla, e appagante.

Se preferite una cena itinerante, a Milano c’è l’‘ATMosfera Tram Ristorante’, che propone una vista mozzafiato sui Navigli e il Castello Sforzesco, il tutto accompagnato da un buon pasto.

Se cercate ristorante stravagante, lo trovate nel Pavese. Si chiama ‘Ciabot’. Cuochi e camerieri vi aspettano con sorprese di ogni genere: dolci serviti in testa, riso spadellato in una betoniera e via dicendo. L’atmosfera è ilare.

A Volterra, invece, potete trovare ‘Cene galeotte’, inteso nel vero senso del termine, poiché il locale è gestito interamente da detenuti del carcere di Volterra, secondo un progetto voluto dal Ministero della Giustizia.

Nella Valdobbiadene, invece, manca qualcosa. Lo si capisce dal nome del ristorante: ‘Osteria senz’Oste’. Si tratta di un casolare attrezzato di fornelli, frigo e prodotti di prima qualità che curiosi e turisti possono consumare a loro piacimento per poi lasciare un’offerta libera. Sappiate che oltre all’oste, mancano anche i camerieri!

Per restare in tema con la località, nota più che altro per l’aeroporto, a Fiumicino, c’è il ‘Ristoaereo’, dove a servirvi troverete hostess e steward.

Continuando a puntare il dito sul servizio, a Hong Kong troviamo il ‘Robot Kitchen’, dove a prendere le ordinazioni sono dei… robot. Sarà difficile lamentarsi…

E ancora, al ‘Ninja Restaurant’, i camerieri sono veri e propri Ninja che con acrobazie, armi da taglio e anche cibi esplosivi, toglieranno dal menu la parola “tranquillità”.

Per chi non uscirebbe mai dall’acqua, il ristorante giusto è il ‘Waterfalls Restaurant’: la cascata del Labasin, nelle Filippine, più che da cornice, sarà una compagnia “contaminante” ma anche molto rinfrescante.

Se siete a New York, potrete provare il ‘Clothing Optional’. Sarà un’occasione per mangiare nudi insieme ad altri sconosciuti. Qui l’intimità è collettiva!

Siete appassionati di spionaggio? L’atmosfera giusta è in un ristorante nascosto in un vicolo nel centro di Milwaukee (Stati Uniti), difficile da trovare perché l’insegna è ‘Exports International LTD’. Il suo arredamento è pieno di spioncini, specchi, passaggi segreti e proiezioni continue di film di spionaggio.

Poi c’è ‘El Diablo’, ristorante situato sul vulcano dell’isola di Lanzarote, ove il cibo, carne o pesce che sia, viene cucinato alla griglia su un barbecue naturale senza fiamma.

Per chi non soffre l’altezza, ‘Dinner in the Sky’ è un evento unico. Il ristorante è agganciato ad una gru sospesa a un’altezza di 50 metri. Il tavolo, per 22 persone, ospita al suo centro il cuoco, il cameriere e l’intrattenitore.

La peculiarità di Dinner in the Sky è che ti raggiunge dove vuoi, per farti cenare a 50 metri d’altezza rispetto al tuo luogo preferito.

Il ‘Modern Toilet Restaurant’ (Kaohsiung City, Taiwan) vi fa cenare seduti sul.. lo dice il nome stesso.

A Dubai c’è il ‘Chill out’: tutto in ghiaccio. Temperatura fissa a -6 gradi. All’ingresso del ristorante sarete forniti dell’abbigliamento adatto per contrastare l’ibernazione.

‘Ithaa Undersea Restaurant’ (Maldive) è sott’acqua. Si trova sull’Isola di Rangali, atollo Alif Dhaal dove è stato ancorata ad una profondità di 5 metri sotto l’Oceano Indiano.

A voi la scelta.