Castita’ per un Anno: Me lo ha chiesto il mio Fidanzato

Cristiana Capotondi svela la prova d’amore chiestagli dal fidanzato Andrea Pezzi: castita’ per un anno.

chiudi

Caricamento Player...

Castita’ per un anno: questa è la prova di maturità e amore che il fidanzato Andrea Pezzi, ex veejay di Mtv, ex presentatore, oggi imprenditore, ha chiesto alla bellissima fidanzata, l’attrice Cristiana Capotondi.

A rivelarlo ai giornali la stessa attrice, uno dei volti più richiesti sia dal cinema che dalla televisioni. L’anno di castita’, da quanto la protagonista di Indovina chi viene a Natale avrebbe dichiarato, non le sarebbe affatto costato. Di un uomo la bellissima e lentigginosa Cristiana, dal volto di eterna ragazzina, è attratta dal carisma e dalla lealtà.

L’idea di vivere un anno in castita’ è di Andrea Pezzi, con il quale la Capotondi sta da più di sette anni.«L’iniziativa è stata sua. Per me il sesso rimane un’esperienza fondamentale, mi aiuta a capire tanto. Darsi significa accogliere una persona dentro di sé, cosa non facile. La rinuncia regala forza e, dopo, ti fa vivere meglio l’amore» così l’attrice che per la tv ha vestito i panni dell’imperatrice Sissi.

La castita’ può apparire, in un’epoca ossessionata dal sesso, dal corpo e dalla fisicità come una scelta controcorrente. Difficile non cedere, quando si è belli e giovani, alle tentazioni. Una scelta alternativa che pure non è così isolata, anzi in America, dove spesso iniziano le mode, sono sempre più i giovanissimi che “sfidano” le loro pulsioni amorose.

Leggi anche: Meno Sesso tra le Lenzuola.

Castita' per un Anno per Cristiana Capotondi
Castita’ per un Anno per Cristiana Capotondi

«Non sono stata io a chiedere di vivere la castità, ma lui a consigliarmi. Intuiva che avevo necessità di crescere come donna: – rivela sempre a Oggi – noi siamo spesso dipendenti dall’apprezzamento altrui e per sentirci sicure, forti, belle, ne abbiamo bisogno. L’avere una conferma esterna passa, anche, dal desiderio che il compagno prova per te. Talvolta il sesso complica, comunque. Così l’essere casta è esercizio importante per una donna, prova di consapevolezza e libertà».

In questo anno non si sono fatti mancare attenzioni e cure che hanno rafforzato l’unione.

«Per essere completi – spiega ancora l’attrice-  i rapporti vanno vissuti a 360 gradi. Il sesso è senz’altro una parte, una delle cose belle della vita, ma ce ne sono tantissime altre che prescindono». Tra queste Cristiana Capotondi mette:«l’affinità, la complicità, i progetti. Se trovi un uomo che esalta la tua femminilità e insieme la tua intelligenza, la capacità di fare e di essere indipendente, bè, non può esserci nulla di più coinvolgente».

Castita’ quindi come ricetta per vincere la provvisorietà dei legami?« Questa società insegna che quando la passione iniziale scema, anche l’amore se ne va. Ma non è così, le cose si trasformano. Io sono attratta dal carisma di un uomo, dalla sua lealtà. Per il mio senso estetico, poi, il mio compagno è l’uomo più bello che abbia mai visto».