Caso Yara: Massimo Bossetti aveva il suo numero di cellulare?

Possibile svolta sul caso Yara: Massimo Bossetti era in possesso del numero di cellulare di Yara Gambirasio? Se così fosse si potrebbero aprire nuovi scenari nell’inchiesta.

chiudi

Caricamento Player...

Sono sempre più le persone convinte che Massimo Bossetti fosse in possesso del numero di cellulare di Yara Gambirasio.
Gli stessi inquirenti che indagano sull’omicidio di Yara ne sono convinti.

Ed infatti, se Bossetti avesse avuto realmente quel numero di telefono, il caso relativo alla morte della 13enne Yara potrebbe arrivare ad una svolta definitiva.

La stessa moglie del muratore bergamasco, Marita Comi, in più d’uno dei drammatici confronti avuti in carcere avrebbe incalzato insistentemente il coniuge, domandandogli:

“Massi, avevi il suo numero? Avevi una cotta per Yara?”

Il carpentiere Massimo Giuseppe Bossetti ha sempre negato di essere stato in contatto con Yara e dinnanzi, alle pressioni in sede di interrogatorio ed alle domande inquisitorie della moglie, non è mai crollato, non ha mai avuto un minimo segno di cedimento: si è sempre proclamato innocente.

Sempre anzi, ha ribadito di voler collaborare con gli inquirenti al fine di riuscire a risalire ai responsabili della morte della ginnasta di Brembate.

Eppure la “questione” del cellulare della vittima, in particolare quella relativa alla sim card, è responsabile di dubbi e misteri che, fino ad oggi, ancora non trovano una soluzione.

La stessa Procura di Bergamo non ha ancora sciolto molti degli interrogativi che da troppo tempo ormai bloccano le indagini.

A chi apparteneva il numero di telefono registrato nella posizione 31? Chi è stato a cancellarlo?

Se l’ipotesi che Massimo Bossetti avesse il numero di Yara fosse provata da ulteriori elementi, si potrebbero aprire nuovi ed inaspettati scenari nella compagine investigativa dell’inchiesta.