Vita di Stella McCartney, la stilista che rispetta gli animali

Stella McCartney, la figlia prodigio di Paul si fa conoscere nel mondo della moda con abiti, borse e profumi

chiudi

Caricamento Player...

La fashion designer Stella McCartney ha un cognome che già da sé garantisce la fama, ma a lei non basta. Più che come figlia del cantante dei Beatles (con lei in foto), Stella è oggi conosciuta per le collezioni che ogni anno presenta alla Paris Fashion Week e per le borse e i profumi StellaPOP e POP Bluebell. Inoltre, è animalista e vegetariana e lotta per la protezione degli animali nel fashion system.

Così è diventata stilista

Stella nasce il 13 settembre 1971 a Lambeth, Londra. Si interessa alla moda già a 13 anni, quando disegna la sua prima giacca. Tre anni dopo inizia l’apprendistato per lo stilista Christian Lacroix e disegna la sua prima linea di haute couture. Quando nel 1995 si diploma in Fashion Design, per lei sfilano amiche supermodelle del calibro di Naomi Campbell e Kate Moss, e gratuitamente!

Stella McCartney
Fonte foto: https://www.facebook.com/stellamccartney/

Gli anni Novanta e la lotta animalista

Stella McCartney ci tiene a non utilizzare né pelle né pellicce. Inoltre, spesso i suoi capi riportano testi a favore di animalisti e vegetariani. Nel 1997 diventa direttrice creativa del brand Chloé e nel 2001 apre la sua casa di moda, la cui collezione autunno inverno 2017-2018 è stata molto apprezzata.

Collaborazioni illustri, profumi e borse Stella McCartney

Negli anni il brand collaborerà con Adidas, H&M e Disney. Lancerà inoltre il profumo Stella e le fragranze POP e POP Bluebell. Oltre ai profumi Stella McCartney, esistono collezioni di prodotti per il viso, lingerie, abbigliamento uomo e bambino. Per quanto riguarda gli accessori spiccano invece le borse Stella McCartney, in particolare la famosa collezione Falabella. Oggi la linea comprende borse a spalla, mini bags, tote, zaini, portafogli e valigeria.