Calcolo giorni fertili con ciclo irregolare

Sfatiamo il mito che il ciclo arriva puntuale come un orologio. Sono in maggioranza le donne irregolari, come calcolare dunque i giorni fertili?

chiudi

Caricamento Player...

Prima di tutto si devono annotare sul calendario il giorno d’inizio del ciclo per un minimo di sei mesi. Allo stesso tempo si deve ricavare il numero di giorni trascorsi tra una e l’altra mestruazione.

Individuare l’intervallo più breve e sottrarre 18. Un esempio? Se il periodo più breve tra un ciclo e l’altro è 27 giorni, si sottrae 18 e si ottiene 9.

Allo stesso modo, individuare l’intervallo più lungo e sottrarre 11. Ancora un esempio: se l’intervallo più lungo tra una mestruazione e l’altra è 31 giorni, sottrarre 11. Il risultato è 20.

In questa maniera si può arrivare a stabilire l’ovulazione. In questo nostro esempio, i giorni fertili iniziano dai 9 ai 20 giorni dopo l’inizio del ciclo.

Va da sé che più si è irregolari, più la forbice di fertilità sarà ampia. Ad ogni modo, si consiglia sempre di consultare un ginecologo per farsi aiutare e consigliare con competenza, poiché spesso quando si parla di corpo umano la matematica diviene un’opinione.