Bugie: anche le donne ne sono capaci… Ecco la Top Ten

Lo ha rivelato una ricerca britannica: le donne dicono bugie. E sono dieci, dal colore dei capelli al numero dei partner.

chiudi

Caricamento Player...

Secondo quanto riporta una ricerca condotta da MyCelebrityFashion.co.uk, anche le donne mentono. Sono finite sotto studio oltre 1.300 donne di età compresa tra i 18 e i 30, a cui è stato chiesto: “Quali sono le bugie che siete più inclini a pronunciare quando iniziate una nuova relazione?”.
Ed ecco emergere i contesti in punta di penna: le donne modificano a parole la realtà dei fatti quando si parla di relazioni, soldi, lavoro e abbigliamento. Motivazione principale: proteggere l’ego o i sentimenti del nuovo partner. Sembra più un’attenuante.

Ecco la top ten delle bugie:
10. Il colore dei capelli: il 5% delle donne tinte ha finto di essere bionda naturale.

9. La taglia del reggiseno: il 9% ha ammesso di esagerare sulla misura.
8. Il peso: il 12% ha ammesso di non mentire, diminuendolo.
7. Il tradimento: il 16% nasconde il passato e tace sui tradimenti del passato.
6. L’età: il 18% ha dichiarato di essersi abbassata l’età.
5. La situazione finanziaria: una donna su quattro dichiara un reddito inferiore per non ferire l’orgoglio maschile.
4. Il lavoro: Il 28% delle donne dipinge in meglio la propria situazione professionale.
3. Il costo del guardaroba: Il 33% del gentil sesso finge di aver speso molto meno per il proprio guardaroba.
2. I motivi della rottura con l’ex: il 38% sceglie la bugia sulle precedenti relazioni per evitare giudizi dell’attuale compagno.
1. Il numero di partner: praticamente tutte mentono sul numero degli uomini frequentati, soprattutto per quanto riguarda i flirt fugaci.

Ma come si fa a svelare una menzogna? Facile, ce lo dice il corpo del nostro interlocutore.
1. Gli occhi: il bugiardo non mantiene il contatto visivo, guardando in basso o in alto.
2. Il linguaggio del corpo: chi mente, a volte, è agitato, sbatte le palpebre e cambia spesso il tono della voce. Spesso incrocia le braccia, come segno inconscio di chiusura o difesa. Altri sintomi: battere un piede a terra di continuo, toccarsi il viso e la bocca, le orecchie o il naso, giocare nervosamente con un oggetto. Può accadere, infine, che inconsciamente mentre racconta un fatto dica di no con la testa.
3. Esagerare con i dettagli: chi esagera con informazioni aggiuntive non aggiunge dettagli. A volte si crea alibi per mascherare la verità.
4. La menzogna fa sudare: alcuni bugiardi sudano mentre mentono. Oppure arrossiscono, tremano, e deglutiscono con difficoltà.
5. Chi mente parla lentamente: per costruire la menzogna “in presa diretta”, bisogna pensare a cosa dire. Per questo, spesso, le bugie, vengono dette lentamente.

Fonte: Flickr