Brutto ritorno in Inghilterra per Mario Balotelli finito in mezzo alla lite dei due fratelli Gallagher

chiudi

Caricamento Player...

Nella guerra senza esclusione di colpi tra i due musicisti inglesi Liam e Noel Gallagher ogni pretesto è buono per punzecchiarsi: anche il ritorno in patria di Balotelli.

“Who the fuck is Mario Balotelli?” questo il gentilissimo tweet di Liam Gallagher. Proprio una bella accoglienza di bentornato in Inghilterra è stata riservata a Mario Balotelli, che dopo la parentesi milanista è tornato a vestire una maglia di Premier League: questa volta, dopo l’azzurro del Manchester sponda City, il rosso del Liverpool.

Chi sia Mario Balotelli, Liam Gallagher lo sa benissimo, non solo in quanto grande appassionato di calcio – al quale, certamente, non sarà sfuggito il gol inflitto dall’attaccante bresciano alla “sua” Inghilterra sul campo di Manaus, lo scorso 14 giugno, in occasione del girone eliminatorio del (disastroso, sia per l’Italia che per l’Inghilterra) mondiale di calcio di Brasile 2014 – ma anche in quanto fedelissimo del Manchester City, squadra nella quale SuperMario militò per i campionati di Premier League dal 2010 al 2013. All’ex cantante degli Oasis, però, non deve essere affatto piaciuto il ritorno del giocatore italiano dall’altra parte della Manica come nuovo acquisto del Liverpool, storico rivale della sua squadra del cuore.

“Chi ca**o è Mario Balotelli?”: un bell’attestato di stima insomma, che però solo i più ingenui potrebbero derubricare come il semplice sfogo di un Citizen tradito dal cambio di maglia del giocatore Balotelli… come dimenticare infatti la dichiarazione d’amore che il fratello Noel Gallagher dedicò a Supermario durante un concerto in quel di Milano? Nulla di più semplice dunque che il velenoso cinguettìo di Liam volesse, di riflesso, colpire in realtà più il fratello che il giocatore italiano e alimentare così la loro faida infinita. D’accordo, pensar male è brutto… ma quando si tratta dei due Gallagher difficilmente si sbaglia: di pochi giorni fa è infatti il video, sempre del minore dei due, che approfitta addirittura dell’#IceBucketChallenge per riservare parole dolci a Noel: “Accetto questa sfida e nomino: Spongebob, Ivor the Engine, e visto che parliamo di cartoni animati, Noel Gallagher”.

Emanuela Bertolone.