Brad Pitt intervistato spiega: “Sono un po’ un lupo solitario”

Intervistato a GQ Uk Brad Pitt spiega le differenze tra lui e l’amico George Clooney e chiarisce quanto sia importante per lui la famiglia, il matrimonio e i figli.

Nel corso dell’intervista appare un Brad Pitt diverso, più ombroso e distaccato, quasi malinconico, che ha espresso la sua personale opinione sul matrimonio e sulla famiglia:

“Il matrimonio non è soltanto un pezzo di carta. Ha un significato ben più profondo di un semplice titolo (…) È da un po’ che ho cominciato a rallentare il ritmo. E, lentamente, sto passando ad altre cose. Sinceramente, voglio passare più tempo con i miei figli, prima che crescano e vadano per la loro strada.”

L’attore ha poi risposto ad un’osservazione a lui rivolta dall’amico, nonché neo sposo George Clooney, che lo ha recentemente definito “irraggiungibile”:

“Beh, sai, George è estremamente accessibile. È uno dei nostri migliori rappresentanti. È super divertente. Fa piacere stargli vicino. Io, credo di essere più un triste bastardo. Sono un po’ un lupo solitario, più tranquillo di natura. E poi vengo da un posto di campagna, sono probabilmente più riservato”

Non sorprende quindi che, pur avendo tutto ciò che la vita può offrire ad un uomo, l’attore affronti cautamente l’argomento felicità:

“Ho sempre creduto che la felicità fosse sopravvalutata. Sono i periodi difficili che danno forma a quelli meravigliosi che vengono dopo. È una serie di compromessi, di eventi, di successi e di perdite»

Pensieri profondi che mostrano un volto di Brad Pitt nuovo e consapevole, differente da quello sfavillante di George in questi giorni.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 30-09-2014

Donna Glamour

X