Martin Margiela, il fondatore della maison prima e dopo John Galliano

Dopo l’addio alle scene nel 2009, ricordiamo la carriera di Martin Margiela oggi sostituito da John Galliano

chiudi

Caricamento Player...

Il brand di abbigliamento, scarpe e borse Maison Margiela è tra i più famosi al mondo. Prende il nome dal suo fondatore, il belga Martin Margiela, che da anni però ha smesso di lavorare nel mondo della moda. Ma com’è riuscito a creare un brand tutto suo prima di abbandonarlo?

La carriera di Martin Margiela

Martin Margiela nasce il 9 aprile 1957 a Genk, in Belgio. Per cinque anni lavora come designer freelance, e prima di lanciare una collezione tutta sua lavora per Jean-Paul Gaultier. Dal 1997 al 2003 invece è direttore creativo della linea femminile di Hermès. Ma il suo maggiore contributo alla moda è quello dato con il gruppo Antwerp Six, un collettivo di stilisti che sperimentano con le proporzioni.

La vita (anche troppo) privata dello stilista delle borse Maison Margiela

A differenza di molti colleghi che amano le luci della ribalta, Martin Margiela (oggi sostituito da John Galliano) ha sempre mantenuto un basso profilo. Non si fa vedere dopo le sfilate, non rilascia interviste e accetta solo comunicazioni via fax. Già nel 2002 accenna a voler lasciare il mondo della moda. E nel 2009, uno dei suoi azionisti afferma che in realtà gli stilisti ideatori di abiti, scarpe e borse Maison Margiela lavorino in assenza di Martin da molto tempo.

Il presente dell’atelier senza Martin: le scarpe Maison Margiela e non solo

Oggi la maison produce abbigliamento ma anche scarpe, borse e accessori. Sembrano riscuotere molto successo le scarpe Maison Margiela, che specie per quanto riguarda gli stivaletti ricordano gli anni Ottanta. Stivali con paillettes, altri in pelle color blu elettrico o bianca verniciata per un tocco ultra-vintage. Per le classiciste invece imperdibili gli stivali con foulard arrotolato intorno alla caviglia.

Martin Margiela
Fonte foto: https://www.instagram.com/margielaarchive/