Boom del tradimento: il 2015 è l’anno delle scappatelle

Il 2015 si appresta a diventare l’anno dell’infedeltà: lo studio mostra come il tradimento sia ad appannaggio del sesso femminile.

chiudi

Caricamento Player...

Il tradimento va sempre di moda, anche e soprattutto durante le festività di fine anno: a dimostrarlo è l’ultimo studio di  Gleeden.com, la prima applicazione smartphone per gli infedeli, che mette in luce come l’anno nuovo sia l’occasione perfetta per iniziare una relazione extraconiugale e, di conseguenza, entrare nel “club” degli infedeli.

Dall’anno della sua nascita, vale a dire il 2009, il portale Gleeden.com, specializzato negli incontri tra persone sposate, non ha mai smesso di crescere: infatti dopo 5 anni, sono oltre 2 milioni e 300 mila gli iscritti in Europa  con quasi 500.000 membri in Italia.

Il tradimento, dunque, sembra essere un fenomeno in crescita, ma la cosa straordinaria è che dal 1 gennaio 2015 la piattaforma di incontri extraconiugali registra un numero record di iscrizioni (+214%). E ancora più interessante è notare che  oltre i due terzi delle iscrizioni (67%) sono al femminile.

Le donne, che solitamente rappresentano circa il 40% degli iscritti alla community del tradimento, hanno preso d’assalto il sito di incontri extraconiugali pensato dalle donne nel giorno di Capodanno. “Questo picco di visite è inusuale, ma non ci sorprende –  precisa Solène Paillet, responsabile della comunicazione del sito Gleeden.com – la fine dell’anno è un periodo di bilanci soprattutto per il gentil sesso.

Molte donne hanno passato le festività a pensare agli altri, alla famiglia e quindi decidono di iniziare il nuovo anno concentrandosi di più su se stesse e sui propri desideri. Iscrivendosi a Gleeden.com, queste donne cercano un modo per dare una ventata d’aria fresca alla vita di tutti i giorni”.

Un dato ancor più sorprendente è che il tradimento seppur solo “on line” è avvenuto proprio col passaggio all’anno nuovo: le connessioni, in questo caso, sono arrivate per  il 93% dall’applicazione mobile di Gleeden.com, utilizzata in maniera massiccia dagli infedeli (durante il 2014 Gleeden.com ha registrato un incremento dei download del 712%). Difatti, quasi il 60% delle connessioni avviene tramite un dispositivo mobile e c’è da pensare che il tradimento con l’arrivo del 2015 si sia consumato con questa applicazione smartphone.

Infine Gleeden.com ha lanciato un sondaggio tra i suoi iscritti per sapere a chi avessero fatto per primo gli auguri di felice nuovo anno. I risultati sono alquanto sorprendenti, almeno per quanto riguarda le donne: non a caso  6 donne su 10 ammettono di aver detto “Buon Anno” all’amante prima e al marito poi. Il 39% degli uomini ha augurato un felice 2015 alla propria amante, prima ancora della moglie.

Non è di certo facile fare gli auguri di buon anno all’amante, ma questa applicazione per telefonini ha reso facile la vita ai fedifraghi e il tradimento, nel 2015, ha registrato un vero e proprio boom!