Alcuni lotti di Bisolvon, lo sciroppo tosse sedativo, sono stati ritirati dal commercio

L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha disposto il ritiro di alcuni lotti di Bisolvon, soluzione orale per la tosse, perché dopo accurati controlli è risultato che non contengono una quantità di principio attivo e di conservanti in linea con quanto previsto dalla normativa di riferimento.

Alcuni lotti di Bisolvon, il noto sciroppo per la tosse della casa farmaceutica Boehringer Ingelheim, sono stati ritirati dal commercio perché secondo l’AIFA, ovvero l’Agenzia Italiana del Farmaco non contenevano la quantità di conservanti e di principio attivo come previsto dalla norma.

Il Bisolvon, farmaco di automedicazione da banco che serve a sedare la tosse e sciogliere il catarro, è molto utilizzato specialmente nei periodi invernali e viene venduto in farmacia anche senza ricetta.

Chiunque avesse in casa una confezione di Bisolvon, nello specifico da 2 mg/ml in soluzione orale nel flacone da 40 ml, dovrà quindi controllare il lotto di riferimento per capire se la propria confezione rientra tra quelli da rimandare indietro.

Ecco i lotti da non utilizzare: n. 933065A con scadenza il 30/11/2014, n. 933067A scad. 30/11/2014, n. 13125/LA scad. 29/02/2016, n. 131255A scad. 29/02/2016, n.131256A scad. 29/02/2016, n. 2311188 scad. 28/02/2017, n. 231119A scad. 28/02/2017, n.231120B scad. 28/02/2017, ditta BB Farma Srl, sita in Samarate (VA), Viale Europa 160.

Al momento non si hanno indicazioni precise circa il rimborso dal momento che il regolamento e di Federfarma non prevede la sostituzione di un farmaco per “non conformità” ma  l’Associazione  Altroconsumo trova questa prassi del tutto inaccettabile perché anche un farmaco, al pari di qualsiasi altro prodotto, se dichiarato pericoloso o inutilizzabile (e quindi sottoposto a ritiro da parte delle autorità) deve essere rimborsato al consumatore che l’ha acquistato.

Per questa ragione, se la farmacia rifiuta il rimborso, Altroconsumo invita i cittadini a scrivere all’indirizzo email bisolvon@altroconsumo.it, segnalando la farmacia e inviando lo scontrino dell’acquisto e una foto (o fotocopia) della confezione, da cui si possa rilevare il numero del lotto.

ultimo aggiornamento: 16-12-2014

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X