“Belen è più famosa della Santarelli perchè straniera”, parola di Paolo Bonolis

Paolo Bonolis dice la sua prima del concerto all’Arena di Verona, dove sarà affiancato da Belen Rodriguez e Elena Santarelli

chiudi

Caricamento Player...

Intervistato dal Corriere della Sera, Paolo Bonolis parla del concerta che condurrà stasera all’Arena Di Verona affiancato da Belen Rodriguez e Elena Santarelli.

Leggi anche: Paolo Bonolis morto? Ecco la risposta del conduttore alla bufala

Arena di Verona, Lo spettacolo sta per iniziare, vedrà sul palco molti cantanti italiani e internazionali che racconteranno i momenti d’opera più importanti ed emozionanti della storia della musica.

Paolo Bonolis ha confessato perchè ha scelto proprio Belen e Elena Santarelli come compagne di avventura sul palco dell’Arena.

“È un prodotto per la tv e come tale ha bisogno di una cornice anche televisiva. Le loro sono presenze iperboliche, del resto l’iperbole è alla base del racconto operistico. Solo nell’opera una persona per presentarsi ci mette 5 minuti, pensi alla cavatina del Barbiere: quale persona normale nella vita ci mette ben 5 minuti a parte Berlusconi e Renzi?”

Ecco perchè, secondo Paolo Bonolis Belen è più famosa di Elena Santarelli.

“Perché non è italiana, è l’esterofilia tipica del nostro Paese”.

Poi Paolo Bonolis si sofferma sulla sua carriera e sul fatto che non ha un programma tutto suo in prima serata.

“È una circostanza. I programmi di prima serata meritano un’attenzione diversa dal preserale o da altri orari. Torneremo in prime time nel momento in cui ci saranno tutte le opportunità per poterlo fare bene. Sono 35 anni che faccio tv, ci sono flussi e riflussi”.

Mancano i soldi?

“Non volevo dirlo io, ma il concetto è quello. Un’idea merita di essere raccontata nel modo migliore, se devo farlo male è inutile. Si può aspettare e farlo bene quando ci saranno le condizioni migliori”.

Paolo Bonolis ne approfitta per chiarire la polemica secondo cui lui avrebbe oscurato Antonella Clerici alla serata di Inaugurazione dell’Expo.

“Perché la Rai ha chiamato me, uomo Mediaset? Non lo so, si faccia una domanda e si dia una risposta. Ho messo da parte Antonella? Non è stata messa da parte, il programma prevedeva questa suddivisione. Ma quella serata non l’ho scritta io, mi sono attenuto a quello che la produzione Expo voleva venisse fatto”.