Sono finalmente arrivati in Italia i Bambini Congolesi adottati da Genitori Italiani

Dopo un’intesa tra il premier Renzi e il presidente congolese Kabila, i bambini congolesi hanno finalmente potuto abbracciare i loro genitori adottivi italiani.

chiudi

Caricamento Player...

Si è sbloccata la situazione che teneva sulla corda da molti mesi 24 famiglie italiane; oggi è arrivato all’aeroporto romano di Ciampino il volo partito da Kinshasa con a bordo i 31 bambini congolesi adottati da genitori italiani e con loro anche il ministro Maria ElenaBoschi.

Il ministro per le riforme Maria Elena Boschi ha dichiarato:

“I bambini erano molto stanchi e sull’aereo hanno soprattutto dormito. Ma quando hanno visto i loro genitori adottivi dai finestrini sono letteralmente impazziti. Il viaggio è andato bene, i bambini sono stati bravissimi. Ora pensiamo a far festa con le loro famiglie. E’ stato un lavoro impegnativo. Il mio ringraziamento va al personale di Palazzo Chigi, alla Farnesina, per tutto il lavoro che è stato fatto grazie anche alla sensibilità del presidente che ha sbloccato la situazione”.

Grande la gioia delle famiglie adottive, dopo mesi di attesa per la mancanza del nulla osta da parte delle autorità congolesi.

Nonostante le 24 coppie avessero già completato l’iter adottivo non avevano ancora potuto portare a casa i loro figli per la mancanza del nulla osta da parte delle autorità congolesi che lo scorso settembre avevano deciso di sospendere per un anno il rilascio del nulla osta per tutte le adozioni internazionali, per sospetti di procedure irregolari che però non riguardavano l’Italia.

Dal mese di novembre a gennaio i genitori adottivi italiani erano rimasti bloccati per oltre due mesi in Congo senza avere la possibilità di tornare in Italia con i propri bambini. Le famiglie italiane alla fine erano dovute rimpatriare senza i loro figli e in questi mesi sono andate avanti le trattative tra i due governi per una risoluzione della vicenda arrivata solo ora con l’arrivo dei piccoli in Italia.

Il ministro Mogherini ha affermato: “Un caso arrivato ad una felice conclusione”.

Guarda cosa accadde oggi.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”16301″]