La bravura in matematica? Dipende dagli ormoni della mamma

Non solo lo studio e la buona volontà, per essere bravi in matematica, bisogna anche controllare gli ormoni della mamma

Secondo uno studio olandese pubblicato sull’European Journal of Endocrinology’, l’abilità in matematica dei figli è strettamente connessa agli ormoni della mamma in gravidanza: se i livelli di ormone tiroideo sono bassi in gravidanza, il figlio sarà più propenso ad andar male in matematica.

Gli studiosi hanno riscontrato un rapporto diretto tra i livelli bassi di tiroxina nelle mamme in gravidanza, e le limitate capacità cognitive in campo matematico dei bambini. Al VU University Medical Center  sono stati studiati 1.196 bambini sani, seguendo la loro crescita dalla nascita fino ai 5 anni. Precedentemente, alla 12 settimana di gravidanza della mamma, erano stati monitorati i livelli di tiroxina.

I dati e le performance cognitive dei bambini sono stati confrontati e è emerso che i bambini più inclini, del 60%, a risultati bassi in matematica erano anche quelli la cui mamma aveva bassi livelli di tiroxina.

 I ricercatori hanno spiegato che non è detto che questi problemi cognitivi continuino in età adulta:

“Resta da vedere se questi problemi persistono nell’età adulta. È possibile che questi bambini beneficino di integratori ormonali per aiutare il loro sviluppo mentale in utero. Un simile trattamento però è stato tentato in passato, ma non aveva migliorato le abilità cognitive”.

ultimo aggiornamento: 27-09-2015

Roberta Picco

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X