Nuovo arresto per Amanda Bynes: guidava sotto effetto di stupefacenti

Amanda Bynes di nuovi nei guai con la giustizia. Stavolta per essersi messa al volante della sua Mercedes dopo aver fumato marijuana. Galera per lei.

Amanda Bynes ci ricasca e finisce nuovamente nei guai con la legge. Negli Stati Uniti non fanno sconti a nessuno, nemmeno alle persone famose, quindi anche per lei si è spalancata la porta di una cella.

Il motivo? Alle quatto del mattino è stata fermata da una pattuglia della polizia che notando la sua guida un po’ troppo spericolata le ha fatto un controllo appurando che stava guidando sotto effetto di stupefacenti dopo aver fumato della marijuana.

Così, l’attrice nonta in Italia per la sua interpretazione di “Hairspray – Grasso è bello” è finita in galera, da dove è uscita soltanto il mattino dopo e pagando una cauzione piuttosto salata: quindicimila dollari.

La notizia riportata dal sito TMZ ha fatto subito il giro dei media. Del resto non è la prima volta che Amanda Bynes ha problemi con la giustizia: nel 2012 le venne sospesa la patente per aver provocato due incidenti, mentre l’anno dopo venne arrestata sempre per possesso di marijuana e inquinamento delle prove.

Infine, sempre nel 2013, viene ricoverata in un centro di valutazione psichiatrica dopo aver appiccato volontariamente fuoco nel vialetto di casa sua. I dottori del centro di valutazione psichiatrica, dissero che avrebbero tenuto Amanda sotto cura per altre 2 settimane, asserendo inoltre che l’attrice soffrisse di schizofrenia.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 30-09-2014

Donna Glamour

X