L’arnica montana

Che cos’è e a cosa serve

chiudi

Caricamento Player...

Somiglia alla margherita, ma ha un colore giallo intenso, a ricordare i raggi del sole che ne colpiscono i petali. Il colore stesso, in simbologia, è associato alla loro grande energia positiva. Si tratta dell’arnica, più propriamente detta Arnica Montana. Appartenente alla famiglia delle Composite, è una pianta che cresce in zone di alta montagna. Ha proprietà antinfiammatorie, ma anche antireumatiche, antiechimatose, antidolorifiche e non solo. Se ne ricavano creme, decotti, gel e unguenti, tutti dagli effetti simili.

Principali benefici dell’arnica montana

L’arnica montana cura soprattutto problemi alla cute, alle ossa e alle articolazioni. Si utilizza a livello topico, quindi solo sulla parte interessata, contro edemi, lividi, ferite, reumatismi, contusioni, slogature, stiramenti eccetera. Come diluizione omeopatica, invece, riduce i dolori del parto, la depressione e i disturbi neurologici. Ha inoltre un effetto calmante contro nausea, vomito, deliri e stati di incoscienza psichica. Le proprietà della pianta non ancora menzionate sono: antinevralgica, antimicrobica, antitraumatica, analgesica, antisettica. La crema si può applicare su manifestazioni dovute a traumi o incidenti, ma anche su infiammazioni, foruncoli, punture d’insetto e labbra screpolate.

Utilizzi in medicina e non solo

Ma chi ha detto che l’arnica è benefica solo per la salute? Sebbene sia sconsigliabile ingerirla oralmente da sola, la pianta è infatti ingrediente di varie preparazioni alimentari. Si tratta soprattutto di bevande, dessert freddi a base di latticini, dolci, prodotti da forno e gelatine. Nella bio-cosmesi, invece, l’arnica si usa per profumi, tonici per capelli e prodotti contro la forfora. Possiamo dire quindi che sia una pianta altamente benefica: solo in soggetti molto sensibili può causare allergie o dermatite da contatto. Queste reazioni negative sono poi aumentate dalla possibile presenza delle uova della mosca dell’arnica. Nel caso in cui si vogliano acquistare i fiori stessi, quindi, è bene esaminarli con attenzione prima di farlo.