L’atteso Film “Any Day Now” uscirà nelle Sale, in Anteprima Italiana Esclusiva, il 10 luglio

Lo Spazio Oberdan della Provincia di Milano, Fondazione Cineteca Italiana in collaborazione con la casa di distribuzione 3 O Holding dal 10 al 23 luglio presenta in anteprima italiana esclusiva ” Any Day Now“.

chiudi

Caricamento Player...

Any Day Now è un lungometraggio mai uscito sugli schermi italiani, ma nonostante ciò è di assoluto valore, come dimostrano i numerosissimi riconoscimenti ottenuti a livello internazionale, fra i quali i premi del pubblico come miglior film al “Tribeca Film Festival 2012”, al “Chicago International Film Festival 2012”, al “Seattle International Film Festival 2012” e il Grifone D’Oro all’ultima edizione del “Grifoni Film Festival”.

“Any Day Now” è basato su una storia vera e ambientato a Los Angeles negli anni ’70, è una coinvolgente storia ricca di umanità che affronta il tema delle adozioni gay, ancora così attuale oggi, ma 40 anni fa sicuramente dirompente, poiché è una parte di America poco tollerante verso le diversità.

Rudy Donatello si guadagna da vivere esibendosi come drag queen in un locale gay di Los Angeles e una sera conosce il velato vice procuratore distrettuale Paul Fliger, con cui ha un fugace rapporto sessuale. Quando la vicina di casa di Rudy, la tossicodipendente Marianna, viene arrestata, il figlio di lei, Marco, viene affidato ai servizi sociali. Marco è un ragazzo di quattordici anni affetto dalla sindrome di Down. Una sera rientrato a casa, Rudy trova Marco davanti al suo appartamento solo e sconsolato, dopo essere fuggito dai servizi sociali, così decide di prendersi cura del ragazzo. Ricordandosi del suo lavoro, Rudy chiede a Paul di aiutarlo ad ottenere la custodia temporanea. Non avendo un reddito fisso, Paul suggerisce a Rudy di trasferirsi a casa sua con Marco, e ben presto tra i due uomini nasce un’intensa storia d’amore, imparando giorno dopo giorno il difficile e gratificante mestiere del genitore. Quando la madre di Marco viene rilasciata e la relazione tra i due uomini viene a galla, inizia una dura battaglia legale per l’affido di Marco, in cui i giudici mettono in discussione che due omosessuali possano essere dei buoni genitori.

Un potente racconto sull’amore, l’accettazione e la famiglia, di fronte al quale si ride, si piange, si prova rabbia, insomma ci si emoziona e commuove in quel modo speciale che solo il miglior cinema riesce a indurre. Un film tenero ma allo stesso tempo spietato, che racconta una storia vera emozionante per chi la guarda perchè l’amore è amore, in qualsiasi sua forma.

“Any Day Now” non parla solo di amore gay e omogenitorialità, ma è un film sui sogni, sulle ambizioni e sull’importanza di avere un obiettivo per il quale continuare a lottare.

Il film sarà proiettato mercoledì 2 luglio alle ore 10.30 per la Stampa presso il Museo Interattivo del Cinema, mentre dal 10 al 23 luglio 2014 presso lo Spazio Oberdan della Provincia di Milano, Fondazione Cineteca Italiana in collaborazione con la casa di distribuzione 3 O Holding.

Guarda cosa accade oggi.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”20520″]