Animali e caldo estivo: come proteggerli?

Quello di animali e caldo estivo è un connubio spesso pericoloso per i nostri amici pelosi: vediamo cosa possiamo fare per loro!

Durante l’estate quando noi abbiamo caldo, ci basta correre a fare una doccia fresca, accendere il condizionatore o rinfrescarci con un bel drink ghiacciato. Ma anche i nostri pet soffrono e l’unione di animali e caldo estivo può essere pericolosa: se noi patiamo le alte temperature, loro soffrono ancora di più e hanno bisogno di essere rinfrescati sia che abbiano il pelo lungo, sia che lo abbiano corto. Ma non parliamo solo di cani, le ondate di calore fanno stare male anche gatti, criceti, e persino i pesci che abbiamo in casa, soprattutto quelli che vivono nelle grandi città e passeggiano spesso all’aperto insieme a noi.

Animali e caldo estivo: ecco come proteggerli e aiutarli

Loro purtroppo non possono avvertirci, ma in tanti momenti cui il caldo può essere davvero insopportabile per loro.

Gli indizi che ci lanciano si traducono con spossatezza, lingua a penzoloni e inappetenza: sono dei campanelli d’allarme a cui fare attenzione per il loro bene.

Innanzitutto, non lasciate mai un animale incustodito dentro l’auto al sole, anche se mantenete i finestrini aperti, la temperatura sale rapidamente e bastano 10 minuti per uccidere il vostro cane o gatto.

Se vedete un cane incustodito in auto, chiamate le forze dell’ordine e nel frattempo cercate di fargli ombra con dei giornali e bagnarlo con dell’acqua per rinfrescarlo: potreste salvargli la vita.

Anche a casa, assicuratevi che il vostro animale abbia una zona d’ombra dove potersi riparare, e molta acqua fresca. Vale sia per cani e gatti che per criceti, canarini e pesci: non lasciateli mai sotto il sole diretto.

Evitate poi di portare a spasso i cani nelle ore più calde della giornata, e proteggete le estremità delle loro orecchie, e le zone dove hanno meno pelo con della crema solare in modo che non si scottino.

Infine, non crediate di dover cambiare la dieta del vostro animale, solo perchè avete cambiato la vostra in vista della prova costume: non è sempre la scelta adatta, e dovreste prima consultare il vostro veterinario di fiducia.

ultimo aggiornamento: 29-06-2016

Giulia Drigo

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X