Amore e lavoro, una difficile coesistenza

La difficile coesistenza tra amore e lavoro può minare la stabilità delle coppie: uno studio evidenzia come le donne siano più brave a gestire la situazione

Amore e lavoro rappresentano croce e delizia della vita di ogni coppia. Riuscire a conciliare le esigenze professionali con quelle legate alla famiglia da sempre è più difficile per le donne rispetto agli uomini, anche se proprio le donne sono quelle che riescono ad adattarsi meglio alle varie situazioni. È quanto emerge da una indagine condotta dall’istituto Opinion Way, che ha preso in considerazione il rapporto tra donne, uomini e la loro professione. La  conclusione non lascia spazio a dubbi: le donne sono più brave degli uomini.

Contando le risposte fornite all’istituto di ricerca, il 29% degli intervistati ritiene che il lavoro incida sulla propria vita sentimentale ed il 22% di questi è convinto che le questioni legate all’attività professionale siano un argomento comune all’interno della coppia. Nel 7% dei casi, addirittura, il lavoro ha inciso tanto negativamente sulla vita privata da aver condotto a una separazione. La maggioranza degli intervistati, il 56% del campione, ritiene di riuscire a separare vita professionale e vita di coppia ed il 15% sarebbe disposto a cambiare lavoro pur di salvare il matrimonio o la relazione intrapresa. Una  curiosità: il 34% dei manager non riesce a mantenere un equilibrio tra i due aspetti, forse anche a causa delle maggiori e  più pressanti responsabilità a cui sono sottoposti. Le donne, invece, sono indiscutibilmente degli uomini nel rapporto tra amore e lavoro: lasciano le proprie preoccupazioni lavorative fuori la porta di casa nel 76% dei casi, contro il 66% dei maschietti.

Ma quali sono i problemi più comuni nelle coppie che devono barcamenarsi tra amore e lavoro? La mancanza di tempi comuni da vivere insieme, anzitutto. Soprattutto quando l’uomo è l’unico a lavorare e la donna è sola in casa, questa tende ad aspettarsi che al rientro il partner le dedichi tutte le attenzioni che non ha avuto nel corso della giornata. Invece spesso e volentieri il compagno torna a casa nervoso, frustrato e stanco, ancor più esasperato dai rimbrotti della compagna. Anche quando lavorano entrambi i partner, le possibilità di incontrarsi e di vivere una armoniosa vita familiare si riducono. L’evento che maggiormente porta alla rottura? La necessità di trasferirsi in un’altra città per esigenze professionali: è questo il banco di prova più importante per valutare la possibilità di serena coesistenza tra amore e lavoro.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 27-10-2014

Donna Glamour

X