Ambiancé, il film più lungo del mondo durerà trenta giorni

Ambiancé potrebbe battere ogni record ed entrare nel “Guinness dei primati”: la sceneggiatura del regista prevede che possa durare all’incirca 720 ore.


Qualcuno chiami i notai dello Show dei Record. Sì, perché il regista svedese Anders Weberg si è messo in testa di realizzare un’impresa da Guinness dei Primati, una bizzarria mai provata prima: il film più lungo della storia. Oddio, detto così potrebbe anche sembrare una cosa normale. Ci sono tanti film, dai kolossal anni 50 ad altri più recenti, per non parlare delle prime pellicole degli anni 20, che superano le quattro, cinque ore di durata.

Quello che ha in mente Anders Weberg, però, supera ogni immaginazione: un film di 720 ore. Proprio così: trenta giorni, un mese intero di proiezione ininterrotta. Il regista scandinavo si è dato una scadenza: la fine del 2020. Per quella data, avrà realizzato il film più lungo del mondo. Basterà seguire una tabella di marcia piuttosto certosina, peraltro già messa in moto.

Ma come si chiamerà il film dei record? Ambiancè. E, a giudicare dal primo teaser disponibile su internet solo fino al prossimo 20 luglio, sarà incentrato su una successione di scene di vita quotidiana riprese attraverso un filtro discorsivo particolare, quasi mistico, reso ancora più suggestivo dalle note melodiose del compositore Marsen Jules.

Per chi non avesse la pazienza di aspettare fino al 2020 per visionare il primo mini-trailer, niente paura: uscirà nel 2016. Sarà una robetta di appena 7 ore e 20 minuti, ma già darà un ulteriore quadro per farsi un’idea dell’opera. Due anni dopo, poi, uscirà il trailer definitivo, una cosa un po’ più seria che durerà 72 ore, tre giorni.

Ovviamente, anche la messa in onda di Ambiancè nel 2020 avrà modalità particolari. Il film, infatti, verrà proiettato contemporaneamente in un’unica occasione in tutti i continenti. Poi verrà distrutto. Perché? Mah. Forse per entrare nel Guinness dei Primati anche in un’altra categoria, quella di ‘Film più lunghi del mondo cancellati dalla faccia della Terra’.

Per la cronaca, la palma di film più lungo attualmente è detenuta da Modern Times Forever, opera collettiva danese firmata Superflex ed uscita nel 2011, della durata di 240 ore, dieci giorni tondi tondi. Un altro regista del nord, Anders Weberg, si è messo in testa di far meglio.