Aldo Montano in ospedale per shock anafilattico al ristorante

Ancora una volta Aldo Montano si prende uno spavento per colpa della poca attenzione dei ristoratori nei confronti delle allergie

Aldo Montano, venerdì sera, è trasportato in ospedale con una corsa disperata a causa di uno shock anafilattico per l’allergia alla caseina e la cosa preoccupante, è che non è la prima volta: lo schermidore ha già avuto in passato problemi e spaventi di questo tipo per colpa della scarsa attenzione di alcuni ristoratori sul tema delle allergia a tavola. Così, Montano, una volta curato, si è sfogato su Facebook, per cercare di sensibilizzare a questo problema che per alcuni può essere fatale: Forlì, Roma, Milano Marittima, Bologna… Sono stufo delle rincorse in ospedale in shock anafilattico per colpa della mia allergia alla caseina e della poca attenzione ad un problematica così grave da parte delle istituzioni e di molte attività di ristoro. La colpa sarebbe da attribuirsi a dei grissini aromatizzati al pecorino e salvia che gli sono costati lo shock anafilattico e le conseguenti iniezioni di cortisone e adrenalina che, fortunatamente lo hanno salvato.

Il pericolo delle allergie

Nel suo post su Facebook, Aldo Montano ringrazia gli amici e l’ospedale di Forlì, ma ricorda che casi come questo, purtroppo, non possono essere sottovalutati, perchè possono avere conseguenze gravi.

Un esempio, ricorda il campione di scherma, è quello del bimbo inglese di 7 anni morto poco tempo fa in un ristorante della costiera Amalfitana: stessa mia allergia stessa superficialità degli operatori del settore.

Montano, è infatti salvo grazie all’intervento tempestivo dei soccorsi, che però, in molti casi non riescono ad arrivare in tempo.

Aldo Montano, stanco di rischiare ogni volta che va a mangiare fuori, ha voluto sfruttare la sua popolarità sui social network per sensibilizzare su questo argomento, sperando che i controlli siano più ferrei perchè è un problema che riguarda moltissime persone, per diversi tipi di intolleranze e allergie, che possono causare gravi danni alla salute.

Aldo Montano
Fonte: Facebook

Fonte foto: Facebook

ultimo aggiornamento: 16-11-2015

Roberta Picco

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X