Dal grave incidente alla truffa subita, le cose da sapere su Alda D’Eusanio

Bella e intelligente, ma molto sfortunata. Alda D’Eusanio è una delle prime ospiti di Matrix, in onda venerdì 14 aprile su Canale 5. Ecco cosa resta da sapere della giornalista e conduttrice, che nella vita ha affrontato non poche difficoltà…

Alda D’Eusanio, classe 1950, è una famosa giornalista e conduttrice televisiva italiana, impegnata soprattutto in problematiche socio-politiche nel programma d’attualità L’Italia a schede e nelle rubriche del TG2. Il suo programma più famoso è però Al Posto Tuo, in onda su Rai 2 dal 1999 al 2003 e caratterizzato dal fatto di proporre delle storie non reali fatte però passare come autentiche. Alda ha però vissuto momenti non facili di cui non tutti sono a conoscenza. Ecco quel che ancora non sapete di colei che vedremo a Matrix il 14 aprile.

Alda D’Eusanio, dall’incidente alla truffa

  • Il 24 gennaio 2012 stata travolta da una motocicletta mentre attraversava di poco fuori le strisce pedonali nei pressi di Corso Vittorio Emaneuele a Roma. Ha riportato una frattura occipitale e delle emorragie. Si è ripresa con una terapia riabilitativa neurologica, ma ancora oggi soffre di terribili dolori ed emicranie. Nel 2015 diceva: “Sono stata in coma un mese, ho subito la frattura dell’osso occipitale. Non sento più né odori, né sapori. A distanza di tre anni ho ancora quattro emorragie cerebrali e violente emicranie. Non mi sono mai pianta addosso ora però mi dicono che non valgo nulla: e non ci sto”.
  • Alda è stata truffata dei risparmi di una vita, per aver voluto acquistare una casa per suo fratello vicino alla sua. Ai microfoni di Barbara D’Urso ha raccontato di essere stata vittima di un sedicente avvocato: “Avevamo parlato un po’ e gli avevo detto che desideravo una casa vicino a me per mio fratello. Dopo due anni si è rifatto vivo, offrendomi una casa proprio accanto alla mia. Mi ha fatto conoscere la figlia e il fratello, tutti avvocati. Sono stata a casa sua e poi ho iniziato a dargli i soldi. Poi però quando abbiamo firmato il contratto, io e mio fratello non abbiamo più visto nulla e lo ho dovuto denunciare. Lui risulta nullatenente, anche la villa pare non sia sua”.
  • È stata sposata con il professore di sociologia Gianni Statera, fino alla sua morte avvenuta nel 1999.
  • È stata soprannominata in maniera ironica La zarina in un articolo pubblicato su Panorama. La conduttrice ha agito in via giudiziaria contro il settimanale, che le ha risarcito 60 milioni di vecchie lire.
  • Nel 1995, ha ricevuto in diretta tv un panetto di hashish da 200 grammi da parte di Marco Pannella.
  • Recentemente è stata accostata a Vladmir Luxuria, per la sua pettinatura. Il web ha riscontrato molte somiglianze tra l’opinionista e la conduttrice.

Alda D’Eusanio e le critiche da parte di Avvenire

Il quotidiano Avvenire ha criticato fortemente Alda D’Eusanio, poiché, durante una puntata de La Vita in Diretta del 4 novembre 2013, ha espresso parole critiche nei confronti della terapia riabilitativa portata dai genitori di Max Tresoldi, un ragazzo disabile che si è risvegliato dopo 10 anni di stato vegetativo. Ha sostenuto che “quando Dio chiama, l’uomo deve andare” e definito una “non vita” quella di chi si risveglia dal coma con delle gravi disabilità. Accusata di aver offeso la famiglia del giovane, Alda ha poi scritto una lettera inviata al direttore di Avvenire, precisando di aver fatto riferimento alla sua vicenda personale, senza aver intenzione di offendere nessuno.