Alberta Ferretti presenta la collezione Bridal Forever 2016

La collezione sposa Forever 2016 di Alberta Ferretti si ispira alle dee della mitologia greca, piene di grazie e forza

chiudi

Caricamento Player...

Alberta Ferretti si ispira alla forza e alla grazie delle dee della mitologia greca per dare forma ai suoi abiti da sposa della collezione Forever 2016.

Leggi anche: La sposa chic sceglie gli abiti Vera Wang della collezione Primavera 2015

Forever 2016 di Alberta Ferretti è una collezione romantica, leggera, ricca ma senza esagerare , preziosa. La sposa Alberta Ferretti ha una grazia e un’eleganza innata, un’animo buono e romantico, ma forte e trasmette queste sue caratteristiche attraverso il suo abito.

Gli abiti sono quindici, ma è previsto un servizio “su misura” per farli ancora più propri e perfetti per il giorno del sì. Alberta Ferretti ha raccontato a Vanity Fair la sua collezione Forever 2016, dall’ideazione, fino agli abiti completi. Secondo la stilista, ecco come deve essere una sposa oggi:

“A me piace l’idea di rivolgermi alle donne a cui mi rivolgo sempre, e cioè a chi vuole esaltare la sua personalità, anche in un giorno così speciale. Per fare questo non bisogna travestirsi, esagerare con i volumi, con gli strascichi e le scollature, ma rispettare le proprie proporzioni e il proprio stile. Poi, è molto importante essere adeguati al posto scelto per il matrimonio: se il matrimonio è in campagna sono assolutamente da evitare gli abiti meringa, se al mare si può scegliere, per esempio, una gonna ricca abbinata a una blusa… Se ci si sposa in città, invece, è sempre bello aggiungere un velo importante”

Alberta Ferretti3

Clicca qui per vedere la fotogallery della collezione Forever 2016 Alberta Ferretti!

Ed ecco l’opinione di Alberta Ferretti sulle tradizioni riguardanti qualcosa di nuovo, qualcosa di blu, qualcosa di prestato è qualcosa di vecchio.

“Penso che chi ha piacere può seguire questo genere di tradizioni, che a me personalmente non interessano moltissimo”.

E l’abito, quanto conta nella riuscita della festa?

“Moltissimo. L’abito è sicuramente il protagonista della cerimonia e ancora oggi rimane un ricordo magico e speciale per qualsiasi donna. Sicuramente poi la sposa e il suo abito sono quello che tutti aspettano di guardare e commentare. Anche se giovanissima, avevo disegnato personalmente il mio abito da sposa: era in duchesse con un piccolo corpino ricamato. Se mi risposassi ancora, sicuramente risceglierei il bianco perché è come una pagina dove poter riscrivere la propria storia”.