Al via il Piano nazionale di fertilità. Il ministro Lorenzin “Sterile 1 coppia su 5”

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin presenta il nuovo piano nazionale fertilità e campagne ad hoc per giovani con dati allarmanti: il 20% delle coppie ha problemi a procreare

chiudi

Caricamento Player...

Il calo demografico e l’abbassamento del numero delle nascite accomuna ormai molti Paesi europei che, in diversi modi, stanno correndo ai ripari. L’Italia lo fa mettendo in campo un Piano nazionale per la fertilità.

Il nuovo Piano è stato presentato dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin, che ha illustrato dati preoccupanti: il 20% delle coppie ha oggi problemi a procreare, mentre aumentano le malattie a trasmissione sessuale, tra le prime cause di infertilità.

In Italia, la bassa soglia di sostituzione nella popolazione non consente di fornire un ricambio generazionale, e il valore di 1,39 figli per donna, nel 2013, colloca il nostro Paese tra gli stati europei con i più bassi livelli.

Nel 2013, l’Istat ha stimato circa 64 mila bambini nati in meno negli ultimi 5 anni.

Beatrice Lorenzin ha evidenziato:

”La denatalità non è solo un problema individuale, ma che riguarda l’intero sistema sociale”.

Il vero problema è l’infertilità, fenomeno che colpisce il 20% delle coppie, mentre solo 20 anni fa tale percentuale era pari alla metà.

Il ministro Lorenzin ha evidenziato che cause possono essere le più svariate: malattie, aumento dell’età per il primo figlio, stili di vita, (fumo, alcol, sedentarierà).

In tutto questo non sono da sottovalutare le malattie sessualmente trasmesse: Hiv, papillomavirus, sifilide, clamidia.

Lo stesso ministro Lorenzin ha detto:

”Queste malattie sono in allarmante aumento tra i giovani e rappresentano alcune delle principali cause di infertilità”.

Da qui la decisione di attivare il Piano nazionale, che punta anche a realizzare campagne informative ad hoc per i giovani.

Questo Piano prevede pure la creazione di Unità ad hoc negli ospedali per favorire ed assistere le coppie che vogliono un figlio ed hanno problemi di fertilità.

La decisione è quella di istituire il giorno dal 7 maggio 2016, definito: Giornata nazionale per la fertilità, il Fertility Day.